Truth, il social di Trump, verrà lanciato lunedì

0
711
Truth

Truth, il nuovo social di Donald Trump, verrà lanciato sull’App Store di Apple lunedì 21 febbraio. Dalle prime immagini sembrerebbe che il nuovo social dell’ex presidente americano sia una copia di Twitter. A cambiare sono solo il colore e il nome.

Truth, il social di Trump presto sull’App Store di Apple?

Truth (verità), la nuova piattaforma social di Donald Trump, dovrebbe essere lanciata domani, lunedì 21 febbraio, il giorno della festa del presidente. Il nuovo social di Trump però dovrebbe essere solo scaricabile dall’App Store di Apple. A riferire la notizia e il Guardian che cita il post di un dirigente su una versione di prova sperimentata da alcuni utenti. Il lancio di Truth riporterebbe Trump sui social media più di un anno dopo essere stato bandito da Twitter, Facebook e YouTube a seguito dell’attacco del 6 gennaio 2021 al Campidoglio americano da parte dei suoi sostenitori. I principali social lo avevano bandito perché accusato di pubblicare messaggi incitanti alla violenza.

Guidata dall’ex deputato repubblicano Devin Nunes, la Trump Media & Technology Group, la start-up dietro a Truth, accoglierà società tech che si stanno posizionando come paladini della libertà di parola in concorrenza con Twitter, Facebook e Youtube, da cui il tycoon è stato bandito dopo l’assalto al Capitol Hill.

Il social di Trump è simile a Twitter

Il 15 febbraio, Donald Trump Jr, il figlio maggiore dell’ex presidente, ha twittato uno screenshot dell’account verificato @realDonaldTrump su Truth Social. Nel post Donald Jr ha scritto “È tempo per un po’ di verità” e nello screenshot si legge un messaggio di Trump che recita: “Preparatevi! Il vostro presidente preferito vi vedrà presto”.  Molti utenti hanno notato che Truth si presenta come una copia di Twitter. Il colore rosso va a sostituire il tradizionale blu del social di Dorsey, e i tweet vengono chiamati truth. Un dirigente di Truth ha affermato che la società sta anche valutando la possibilità di consentire agli utenti di registrarsi per ricevere notifiche quando altri pubblicano contenuti. Ha poi segnalato che la possibilità di bloccare altri utenti sarebbe stata una componente importante, opzione che però è già disponibile su Twitter.


Leggi anche: Gettr: la nuova piattaforma social pro-Trump

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here