TikTok bandito sui dispositivi governativi

0
301
TikTok bandito sui dispositivi governativi

TikTok è stato bandito sui dispositivi governativi americani. Il celebre social media è accusato dal governo americano di condividere le informazioni degli utenti con il governo cinese.

USA: TikTok bandito sui dispositivi governativi  

TikTok è stato bandito da un numero crescente di dispositivi federali e statali negli USA. La disputa USA, Cina e TikTok potrebbe sfociare in una maggiore crisi diplomatica tra i due paesi.  TikTok è diventato un social molto popolare negli USA e questo sta preoccupando molto il governo americano, tanto che la stessa Casa Bianca ha vietato al proprio staff di scaricare l’app sui telefoni di lavoro per timore che possa essere un potenziale strumento di influenza cinese negli USA. Il Congresso ha deciso di includere nell’ultimo disegno di legge una misura che vieti TikTok dai dispositivi utilizzati dai dipendenti federali. L’FBI ha dichiarato al Congresso di essere “estremamente preoccupato” per le operazioni di TikTok negli USA.

Quale sarà il futuro di TikTok?

Ora sono molti coloro che si chiedono quali saranno le sorti de TikTok. Gli analisti affermano che sembra improbabile che, nonostante l’introduzione dei divieti al Congresso, le decisioni portino a ulteriori divieti di TikTok sui dispostivi privati. “Per quanto riguarda i singoli utenti, almeno per ora e per il momento, non credo che avrà un grande impatto sull’accessibilità ai singoli consumatori perché la minaccia diretta agli utenti non è stata ancora riconosciuta “, ha affermato Cyrus Walker, fondatore e amministratore delegato della società di sicurezza informatica Data Defenders. Walker, tuttavia, ha affermato che l’attenzione prestata ai divieti di TikTok per i dispositivi utilizzati dai lavoratori federali e statali potrebbe innescare una conversazione più ampia sui problemi di privacy e sicurezza con l’app. Ha anche affermato che potrebbe indurre le aziende private a dire ai propri dipendenti di tenere l’app fuori dai telefoni di lavoro.  

Hannah Kelley, assistente di ricerca nel programma di tecnologia e sicurezza nazionale presso il Center for a New American Security, ha affermato che se il divieto di TikTok sui dispositivi del governo federale diventasse legge, almeno alcuni americani metterebbero in dubbio la validità di tali preoccupazioni e chiedersi: “Se il governo non è a suo agio con questa app esistente sull’infrastruttura federale, dovrei sentirmi a mio agio con il suo funzionamento all’interno della mia stessa casa?” .

Intanto, l’amministrazione Biden sembra voglia trovare un accordo con TikTok. Parlando a una conferenza di leader tecnologici, Kemba Walden, il principale vicedirettore informatico Usa, ha affermato che la Casa Bianca non ha preso alcuna decisione definitiva su un divieto, ma ha espresso sostegno a “qualsiasi misura aumenti la sicurezza” nazionale rispetto al social media.

TikTok nega le accuse

TikTok è accusata di condividere informazioni degli utenti con il Partito Comunista cinese. L’azienda ha respinto le preoccupazioni e ha dichiarato di essere delusa dal fatto che gli Stati abbiano vietato l’app sui dispositivi governativi .“Siamo delusi dal fatto che così tanti Stati stiano saltando sul carro per attuare politiche basate su falsità infondate e caricate politicamente su TikTok”, ha detto un portavoce. Il portavoce ha anche negato che TikTok condivida informazioni con il Partito Comunista Cinese. Tuttavia, gli esperti sono scettici su tale negazione. Dicono che poiché TikTok è di proprietà di una società con sede in Cina, è probabilmente soggetto alle leggi cinesi, che richiedono alle aziende di soddisfare le richieste del governo per l’accesso ai dati provenienti da tali app. 


Leggi anche: Rapporto su TikTok: i risultati di ricerca sono pieni di disinformazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here