Twitter riceve una sanzione di 350.000 dollari per il ritardo nella consegna delle informazioni

0
265

Twitter è stato multato di 350.000 dollari per essersi rifiutato di rispettare un mandato di perquisizione sull’account Twitter di Donald Trump all’inizio di quest’anno, secondo i nuovi documenti del tribunale pubblicati mercoledì. Il mandato era stato emesso nell’ambito di un’indagine speciale del Dipartimento di Giustizia.

A gennaio, il procuratore speciale Jack Smith ha ottenuto un mandato di perquisizione per l’account Twitter dell’ex presidente Trump, @realdonaldtrump, come parte della sua indagine sul ruolo di Trump nell’interferire con il trasferimento pacifico del potere dopo le elezioni presidenziali del 2020.

Secondo i documenti pubblicati, Twitter, che ora è nota come X, si è opposta a fornire le informazioni richieste nell’ordine a febbraio, sostenendo che l’ordine di riservatezza che lo accompagnava non era valido ai sensi del Primo Emendamento.

Come si legge su The Verge, Twitter si è opposta a fornire le informazioni richieste nell’ordinanza il 1° febbraio, sostenendo che l’ordine di non divulgazione che l’accompagnava non era valido ai sensi del Primo Emendamento. L’obiezione è arrivata quattro giorni dopo la scadenza ordinata dal tribunale che chiedeva alla corte distrettuale di valutare la legittimità della non divulgazione prima di consegnare il materiale richiesto dall’ordinanza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here