Rimozione follower: avviati i test di Twitter

0
185
Rimozione follower: avviati i test di Twitter

La piattaforma Twitter ha avviato una fase di test per una nuova funzionalità legata alla privacy utenti. Essa consisterà nel consentire la rimozione un follower senza di fatto bloccarlo. I tweet del follower in questione non verranno dunque più visualizzati nella timeline, tuttavia non saranno presenti alcune regole più rigide previste per un effettivo bloccaggio.

Rimozione follower: in cosa consistono i nuovi test di Twitter?

Il social network Twitter ha avviato una fase di test per le sue nuove proposte di funzionalità legate alla privacy. L’ultima novità riguarda una fase di test di una modalità che consente di rimuovere un follower senza doverlo bloccare. Se dunque un utente vuole rimuovere un altro utente dalla lista dei suoi follower, basta che clicchi sul menu a tre punti vicino al nome del dato follower. Una volta fatto ciò, bisogna fare clic sulla dicitura “Rimuovi follower”, cosicché i tweet di quest’ultimo non si potranno visualizzare automaticamente nella timeline. Questo test è efficace per coloro che non vogliono bloccare un loro follower, ma non vogliono più che appaia tra essi. Quando si blocca qualcuno, infatti, gli si impedisce totalmente di visualizzare i propri tweet e di inviare messaggi diretti. Con questa nuova funzionalità, invece, si potrà segnare una distanza un po’ meno brusca tra due utenti.

Esistevano già alcune funzionalità meno immediate per fare qualcosa di simile

Prima che arrivasse questa notizia, esisteva già un modo per far sì che qualcuno smettesse di essere un follower a sua “insaputa”. Ciò consisteva in un cosiddetto “blocco software”, ovvero in un processo di bloccaggio e sbloccaggio manuale. Così facendo, i follower rimossi devono iniziare a seguire nuovamente l’utente per vedere i suoi tweet. Se invece i tweet dell’utente sono protetti, necessiterebbero dell’approvazione dell’utente in questione per diventare nuovamente un follower. La novità che Twitter potrebbe introdurre sarebbe ancora più semplice e agevole, specie per coloro che vorrebbero distaccarsi gradualmente da alcuni contatti sulla piattaforma.


Leggi anche: “Super Follows”: la nuova funzione di Twitter

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here