Meta aggiunge la possibilità di verificare il proprio profilo Threads su Mastodon

0
231

Mercoledì Meta ha compiuto un piccolo passo verso il supporto del fediverse, aggiungendo la possibilità di verificare il proprio profilo Threads su Mastodon. L’azienda ha annunciato che sta aggiungendo il supporto per i link “rel=me”, un modo per stabilire una relazione tra due account puntando i link l’uno all’altro.

Ecco come verificare il proprio profilo Threads su Mastodon. È importante sottolineare che, affinché la verifica funzioni, è necessario seguire l’ordine.

  1. Aggiungete il vostro profilo Mastodon al vostro profilo Threads.
  2. Aggiungete il link del vostro profilo Threads a uno dei “campi extra” del vostro profilo Mastodon.
  3. Salvare le modifiche.

La verifica apparirà sul profilo Mastodon sotto forma di una barra verde evidenziata intorno al link a Threads e di un segno di spunta.

Quando si completa il processo, il server di Mastodon esegue un ping della pagina di Threads per verificare la presenza di un attributo web “rel=me” e controllare che il link del profilo Threads punti a Mastodon. Questa “verifica” mostra solo che siete il proprietario del profilo Threads citato e nient’altro. Oltre a Mastodon, è possibile utilizzare questo attributo per verificare il proprio profilo Threads su servizi che supportano il fediverse – una rete di server decentralizzati – come Wikipedia, Gravtar e Flipboard.

Tuttavia, questo metodo non funziona per alcuni utenti di Mastodon. Un ingegnere di Threads ha dichiarato che il team sta esaminando i bug relativi alla verifica. Inoltre, l’ingegnere ha dichiarato che al momento non c’è modo di verificare il proprio profilo Mastodon su Threads.

L’aggiornamento è stato accompagnato da una serie di altre funzioni aggiunte a Threads, tra cui la possibilità di inviare un post direttamente ai DM di Instagram, la possibilità di aggiungere testi alt personalizzati per le immagini e un pulsante per menzionare facilmente qualcuno in un post.

Anche Adam Mosseri, responsabile di Instagram, ha sottolineato questo aggiornamento nel suo post, affermando che si tratta di uno dei “passi significativi verso l’adozione di standard aperti e del fediverse”. Ha anche detto che l’azienda ha utilizzato internamente una “prima versione” di Threads sul web. Questo significa che tra qualche settimana potremo avere una versione desktop del social network completamente funzionale.

Il mese scorso Mosseri ha dichiarato che, a causa di problemi tecnici, l’applicazione Threads non supporterà il fediverse al momento del lancio. Ma ha detto che l’azienda è “pienamente impegnata a costruire il supporto per ActivityPub”.

L’anno scorso, dopo che Elon Musk ha preso il controllo di Twitter, gli sviluppatori hanno creato molti servizi di verifica dei link per Mastodon, mentre le persone migravano verso il fediverse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here