LG: addio agli smartphone?

Il colosso della tecnologia LG dirà addio al mercato smartphone? Le parole del CEO fanno chiarezza sul futuro dell'azienda.

0
517
LG: addio smartphone

Il colosso sudcoreano LG dirà addio alla produzione di smartphone? Pochi giorni fa il portavoce Ken Hong aveva categoricamente smentito questa voce. Ma ora, giungono nuove indiscrezioni sul futuro dell’azienda, direttamente dalle parole dell’amministratore delegato di LG Electronics, Kwon Bong-seok. Infatti, il CEO avrebbe inviato un messaggio all’azienda, spiegando ai propri dipendenti l’attuale situazione aziendale ed i possibili scenari futuri.

LG: sarà davvero addio agli smartphone?

Solo una settimana fa, in occasione del CES 2021, l’azienda sudcoreana aveva annunciato l’arrivo sul mercato di un suo nuovo smartphone: il rivoluzionario LG Rollable. Dunque, fino a pochi giorni addietro, appariva piuttosto difficile pensare all’abbandono del settore della telefonia mobile da parte del colosso coreano. Eppure, le parole dell’amministratore delegato di LG, non fanno ben sperare sul futuro del mercato smartphone. Infatti, pur mancando ancora l’ufficialità, stando al messaggio che avrebbe rivolto ai dipendenti, la cessazione della produzione di smartphone sembra al momento l’ipotesi più probabile. Motivo? A causa dell’enorme concorrenza, la sua presenza sul mercato mondiale è troppo ridotta. E questo fa sì che la società di Seul sia in perdita nel settore smartphone ormai da anni.

A tal proposito, le parole della dirigenza di LG, sembrano piuttosto inequivocabili su quello che sarà il futuro della divisione smartphone: “La competizione nel mercato globale degli smartphone sta diventando sempre più agguerrita. Dunque, per LG è arrivato il momento di prendere una decisione ponderata e fare la scelta giusta. L’azienda sta prendendo in considerazione tutte le strade possibili, inclusa la vendita del settore smartphone, il suo smantellamento o il suo ridimensionamento“. Dunque, ancora nessuna decisione ufficiale da parte del colosso di Seul, ma la strada sembrerebbe tracciata. Tuttavia, l’azienda ha voluto rassicurare i dipendenti sul proprio futuro. Infatti, l’amministratore delegato avrebbe dichiarato: “Indipendentemente da qualsiasi cambiamento relativo alla direzione delle operazioni business legate agli smartphone, la forza lavoro sarà mantenuta“.

I numeri della crisi del settore

Come detto, LG potrebbe presto dire addio al settore della telefonia mobile. Ma perché l’azienda coreana dovrebbe rinunciare a questo business e non provare invece a rilanciarsi? La risposta arriva dai numeri della società per quanto riguarda la divisione smartphone. Infatti, il colosso di Seul, ha registrato perdite in tale settore, per ben 23 trimestri consecutivi, per l’ammontare di circa 4,5 miliardi di dollari. La sua quota di mercato si è fortemente ridotta negli ultimi 7 anni. Infatti, nel primo trimestre del 2013 si piazzava sul podio, occupando un buon terzo posto. Invece, nel terzo semestre del 2020, ormai superata da numerosi brand, non rientrava più, neanche tra le prime 7 del mercato.

Questi dati, dovrebbero essere più che sufficienti a comprendere come a LG non convenga più continuare a puntare su questo segmento di mercato. A maggior ragione per il fatto che, l’azienda sudcoreana può contare su un’ampia offerta di prodotti tecnologici (dalle tv, ai monitor, agli elettrodomestici) che costituiscono il fulcro principale del suo business. Infatti, nonostante LG abbia provato in questi anni ad offrire prodotti innovativi ai consumatori del settore mobile, le vendite sono state sempre al di sotto delle aspettative. La concorrenza nel settore da parte degli altri brand è troppa, e ha relegato LG Mobile ad una quota di mercato del solo 2%. Inoltre, secondo gli analisti, se LG uscisse dal mercato della telefonia mobile, ne gioverebbe in quanto a capitalizzazione di mercato. Infatti, le perdite di questi anni, hanno pesato pesantemente sulla sua valutazione.


CES 2021: i robot per alleviare i problemi

CES 2021: Samsung e la casa del futuro


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here