L’account Twitter/X di Kanye West è stato di nuovo attivato

0
286


X, precedentemente noto come Twitter, ha ripristinato l’account di Kanye West dopo che lo scorso dicembre era stato bandito per aver twittato l’immagine di una svastica, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal. La piattaforma di Elon Musk ha fatto questa mossa solo dopo aver ricevuto la garanzia che West non avrebbe postato contenuti antisemiti o altri contenuti dannosi. Inoltre, non appariranno annunci pubblicitari accanto ai suoi post e non potrà monetizzare l’account.

Kanye ha avuto diversi scontri con Twitter/X. A ottobre, Elon Musk gli ha dato il bentornato dopo due anni di assenza da Twitter, ma è rimasto per poco tempo prima di essere bannato di nuovo per aver detto che avrebbe fatto “def con 3 sugli ebrei”. Poco dopo, Ye ha concluso un accordo per l’acquisizione dell’applicazione di social media “free speech” Parler, che però è fallito poco dopo. West ha pagato un prezzo per i suoi commenti passati, con importanti marchi come Adidas e Gap che hanno tagliato i ponti.

Poco dopo aver acquisito Twitter lo scorso autunno, Musk – che si definisce un “assolutista della libertà di parola” – ha promesso di riconsiderare i divieti permanenti basati sulle regole del sito, a meno che non venissero infrante delle leggi. Da allora ha ripristinato l’account di Donald Trump (che non ha più twittato) e di altre personalità controverse, tra cui neonazisti dichiarati. All’inizio di quest’anno il Ministero degli Esteri israeliano ha dichiarato che Musk è responsabile dell’aumento dell’antisemitismo sul sito, aggiungendo che Twitter è ora “pieno di cospirazioni antisemite e discorsi di odio che prendono di mira gli ebrei di tutto il mondo”.

La notizia arriva dopo che Musk ha cambiato il nome e il logo di Twitter in X. Di recente ha collocato una X luminosa sul tetto della sede centrale dell’azienda a San Francisco. In seguito X ha comunicato agli ispettori edili della città che l’insegna era temporanea per un evento. Ieri Musk ha twittato che la sede di X rimarrà nella “bellissima” San Francisco nonostante la città sia in una “spirale di morte”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here