Animal Forest: lo sfortunato gioco di Animal Crossing

Animal Forest è stato un gioco sfortunato per vari motivi

0
463
Animal Forest

Il 14 aprile non è un giorno qualunque per Animal Crossing. In questa data cade l’anniversario dell’uscita del primo gioco in Giappone. E proprio ieri si è festeggiato il 20° anniversario. Il 14 aprile 2001, Animal Crossing approdava, infatti, in Giappone. Mentre in Europa sarebbe giunto tre anni dopo. Ossia il 24 settembre 2004. Tuttavia, la storia del gioco non ha avuto un inizio facile. Animal Forest ha incontrato, infatti, alcuni problemi.

Quali difficoltà ha avuto Animal Forest?

Animal Forest è il primo gioco della serie di Animal Crossing. Come già accennato, il gioco ha incontrato alcune difficoltà. Dovute perlopiù al Nintendo 64. Ossia la console di lancio del gioco. Perché ci sono state così tante difficoltà? Uno degli sviluppatori, Katsuya Eguchi, ha spiegato il motivo. Il gioco è stato agli inizi concepito per il 64DD. Ossia la periferica per Nintendo 64. Che offriva varie funzioni. Tra cui quella dell’orologio. Molto utile per l’idea di base di Animal Crossing. Che si basa, infatti, sullo scorrere del tempo. Proprio come nella realtà. Il Nintendo 64 non era sprovvisto di orologio, certo. Tuttavia era necessario impostarlo manualmente. Il 64DD non richiedeva quest’azione. Animal Forest è, alla fine, uscito per Nintendo 64. Gli sviluppatori hanno provato a ovviare al problema dell’orologio. Con un orologio a batterie inserito nella cartuccia del gioco.


Nintendo: anniversario di Animal Crossing


Console e tempi sbagliati

Nintendo 64 non era proprio la console adatta per Animal Forest. Non solo per il problema dell’orologio. Che rimane, comunque, una grossa pecca considerata la modalità di gioco della serie di Animal Crossing. La console non permetteva, infatti, di sfruttare al meglio le potenzialità del gioco. Inoltre, l’uscita di Animal Forest è giunta anche nel momento sbagliato. Il 14 settembre 2001, in Giappone è uscito il Nintendo GameCube. La console che sostituiva, in un certo senso, il Nintendo 64. Ciò significa, dunque, che Animal Forest è stato uno degli ultimi giochi usciti sulla vecchia console. Questo ha impedito di vendere il gioco al di fuori del Giappone. Il primo titolo di Animal Crossing non ha avuto il successo sperato. Non in un primo momento, perlomeno.

Quando è arrivato il successo per Animal Forest?

La Nintendo non si è arresa, però. E, nel dicembre del 2001, Nintendo ha rilasciato la versione di Animal Forest per Nintendo GameCube. Conosciuta in Giappone col nome Dōbutsu no mori +. Mentre nel resto del mondo si intitola Animal Crossing. In questo modo, Animal Crossing ha raggiunto il resto del mondo. Ottenendo un successo non indifferente. Nel 2004, infatti, sono state vendute 2milioni di copie in tutto. Un enorme traguardo, quindi, per un gioco non convenzionale. Il vero successo di Animal Crossing arriva con Animal Crossing: Wild World, uscito nel 2006. Che ha raggiunto 11milioni di copie vendute. Inoltre, Animal Crossing: Wild World non solo è il seguito di Animal Crossing. Si tratta anche di un remake dello storico Animal Forest. Nonostante tutte le difficoltà, il gioco è riuscito ad arrivare anche nel resto del mondo. Sebbene ci sia giunto con un titolo diverso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here