WeChat Cina mette in pausa la registrazione di nuovi utenti

0
154
WeChat

Le persone che vivono in Cina non saranno in grado di registrare nuovi account su WeChat fino all’inizio di agosto. WeChat Cina subisce modifiche tecniche per conformarsi alle leggi locali.

WeChat Cina: cosa cambia?

WeChat ha detto che smetterà temporaneamente di accettare nuovi utenti sulla versione cinese della sua app mentre lavora per apportare modifiche tecniche per conformarsi alle leggi e ai regolamenti locali. “In conformità con le leggi e i regolamenti pertinenti, stiamo aggiornando la nostra tecnologia di sicurezza, durante il quale sospenderemo la registrazione di nuovi utenti di account personali WeChat e account pubblici”, ha detto WeChat Cina su Weibo. WeChat non ha fornito informazioni su quali leggi e regolamenti specifici sono stati citati nel suo post sui social media.

Fino a quando sarà bloccato?

Secondo la piattaforma di social media di proprietà di Tencent, le modifiche tecniche dovrebbero essere completate all’inizio di agosto, con la registrazione di nuovi utenti da riaprire una volta che le modifiche sono state fatte. La decisione di apportare queste modifiche tecniche segue il governo cinese che nel fine settimana ha ordinato alla società madre di WeChat, Tencent, di porre fine ai suoi contratti esclusivi con i titolari di diritti d’autore musicali per sedare le preoccupazioni anti-competitive.


WeChat cancella gli account su argomenti LGBT


Le altre piattaforme bloccate

Un’altra piattaforma digitale di Tencent, QQ, è stata anche multata la scorsa settimana come parte dell’applicazione da parte del governo cinese di una nuova azione speciale che vieta ai minori di 16 anni di apparire nei contenuti all’interno delle piattaforme di live-streaming e video online. Le varie misure di regolamentazione applicate contro le società Tencent sono solo alcune tra le molte che i regolatori cinesi hanno distribuito contro i giganti tecnologici locali come parte del giro di vite locale di Pechino sulla tecnologia.

Le azioni del governo cinese

Solo nell’ultimo anno, il governo cinese ha ordinato alle piattaforme locali di consegna del cibo di fornire ai passeggeri un salario minimo, ha rimosso Didi dagli app store cinesi e l’ha messa sotto esame per la sicurezza informatica, ha inflitto ad Alibaba una multa record di 18,2 miliardi di yuan, e ha messo in guardia 33 app per aver raccolto più dati degli utenti di quanto ritenuto necessario quando offrivano servizi. Il governo a marzo ha anche rilasciato un regolamento che vieta agli sviluppatori di app mobili di rifiutare di offrire servizi di base ai consumatori che non vogliono fornire dati personali che non sono necessari per la fornitura di tali servizi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here