Twitch consentirà agli streamer di trasmettere simultaneamente su tutti i servizi che desiderano

0
295
Blind playthrough

È un cambiamento importante che potrebbe portare a vedere più streamer di Twitch su altre piattaforme.

Twitch consentirà ai suoi creatori di trasmettere simultaneamente su qualsiasi servizio di live streaming, ha annunciato venerdì l’azienda nell’ambito di una grande serie di novità dalla TwitchCon. In precedenza, gli streamer potevano trasmettere in simulcast su piattaforme mobili come TikTok e Instagram, ma da venerdì Twitch sta ampliando in modo significativo i luoghi in cui gli streamer possono andare in diretta simultaneamente. (Sempre che gli streamer non abbiano un accordo di esclusività con Twitch).

Negli ultimi tempi, alcuni streamer di Twitch hanno esplorato le opzioni su altre piattaforme. Grandi nomi come xQc, Amouranth e Nickmercs hanno firmato quest’anno contratti importanti con la concorrente Kick di Twitch; i contratti di xQc e Nickmercs non sono esclusivi e, dato che Amouranth ha un video sul suo account Twitch di un paio di mesi fa, sembra che anche il suo non sia esclusivo. Ninja ha abbandonato il suo contratto esclusivo con Twitch nel settembre 2022 per poter trasmettere in simulcast su più piattaforme. (All’inizio del mese ha cenato con il CEO di Twitch Dan Clancy e sembra soddisfatto della notizia di venerdì).

Secondo un documento di supporto, ci sono alcune linee guida per la nuova politica di simulcasting di Twitch. Gli streamer dovranno assicurarsi che la qualità del loro streaming su Twitch sia “non inferiore all’esperienza su altre piattaforme o servizi”. Gli streamer “non dovrebbero” condividere link alla loro community di Twitch per i loro simulcast su altre piattaforme. (Gli streamer possono comunque condividere link a siti web di terze parti nelle pagine About dei loro canali, ma non possono collegarsi ad altri simulcast mentre sono in diretta su Twitch). Inoltre, gli streamer non possono utilizzare servizi di terze parti per fare cose come unire le chat tra le varie piattaforme.

In futuro, Twitch ha dichiarato che aggiungerà uno strumento per consentire agli streamer di indicare che stanno trasmettendo in simulcast.

Twitch ha anche annunciato un importante aggiornamento della sua politica di condotta fuori dal servizio. “Per proteggere ulteriormente i nostri streamer, stiamo aggiungendo il doxxing e lo swatting all’elenco dei comportamenti fuori servizio che applicheremo”, ha dichiarato l’azienda (sottolineatura di Twitch), e le modifiche sono in vigore da venerdì. L’aggiunta del doxxing alla policy fa seguito a una recente controversia che ha coinvolto lo YouTuber Jacksfilms che ha accusato SSSniperWolf di averlo doxxato in una storia di Instagram; venerdì YouTube ha annunciato che avrebbe temporaneamente demonetizzato il canale di SSSniperWolf e SSSniperWolf ha pubblicato delle scuse su X (ex Twitter).

Anche Twitch ha rivelato alcuni cambiamenti di prodotto. Guest Star, che consente agli streamer di ospitare co-stream con altri, si chiamerà ora Stream Together e avrà funzioni come la possibilità di unire le chat. Twitch ha dichiarato che è in fase di test una versione del suo Discovery Feed in stile TikTok che mette in evidenza i canali in diretta. Inoltre, il sistema di avvisi di Twitch per le notifiche come gli abbonati e le donazioni di Bits supporterà “presto” le emotes animate personalizzate di uno streamer.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here