Facebook: algoritmo degli annunci di lavoro discrimina

Un nuovo studio mostra che l’algoritmo degli annunci di lavoro di Facebook discrimina ancora in base al genere

0
203
Facebook: algoritmo degli annunci di lavoro discrimina

Un nuovo studio ha mostrato che l’algoritmo degli annunci di lavoro di Facebook discrimina ancora in base al genere. Facebook aveva affermato di aver disabilitato questa particolare funzione. Tuttavia secondo i ricercatori della University of Southern California Facebook ancora abilitato la funzionalità di indirizzare gli annunci in base all’età o al sesso.

L’algoritmo di Facebook per gli annunci di lavoro discrimina?

Facebook non dovrebbe consentire agli inserzionisti di indirizzare gli annunci di lavoro in base all’età o al sesso. Tuttavia un nuovo studio mostra che l’algoritmo degli annunci del social network lo starebbe facendo lo stesso.  Due anni dopo che Facebook aveva annunciato di aver disattivato quella particolare funzionalità per gli annunci di appartamenti e di lavoro, i ricercatori della University of Southern California hanno scoperto che alcuni annunci di lavoro mostrano ancora un’evidente discriminazione. Questo è illegale per la legge statunitense che vieta la discriminazione sul luogo di lavoro basata su razza e sesso.  

Sappiamo da anni che la tecnologia di Facebook consente discriminazioni dirette o indirette come questa per gli annunci di lavoro, ma il fatto che lo faccia ancora senza l’intervento umano anni dopo che Facebook ha promesso di fare di meglio è preoccupante. È già abbastanza difficile trovare un buon lavoro senza un algoritmo senza volto che ti allontani dagli annunci di lavoro in base alla tua identità.

Le dichiarazioni di Facebook

Dopo la pubblicazione della ricerca, un portavoce di Facebook ha dichiarato a Mashable: “Il nostro sistema tiene conto di molti segnali per cercare di offrire alle persone annunci a cui saranno maggiormente interessati, ma comprendiamo le preoccupazioni sollevate nel rapporto. Abbiamo adottato misure significative per affrontare i problemi di discriminazione negli annunci e oggi abbiamo team che lavorano sull’equità degli annunci. Stiamo continuando a lavorare a stretto contatto con la comunità dei diritti civili, le autorità di regolamentazione e gli accademici su queste importanti questioni”.


Account Facebook: 500 milioni di profili pubblicati online

Intelligenza artificiale: Facebook addestra i computer per le immagini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here