Samsung sale sul carro dell’IA generativa con Gauss

0
534
Samsung per il clima: i nuovi progetti della società

La tecnologia Gauss AI, che prende il nome da un matematico tedesco e che include un modello linguistico di grandi dimensioni (LLM), capacità di codifica e funzioni di generazione artistica, potrebbe debuttare sui prossimi dispositivi Samsung.

Samsung è l’ultima grande azienda tecnologica a debuttare con un proprio framework di intelligenza artificiale generativa, chiamato Gauss, annunciando mercoledì che sarà presente in modo massiccio nella futura gamma di prodotti dell’azienda.

Gauss prende il nome da Carl Friedrich Gauss, un matematico tedesco del XIX secolo che ha contribuito a completare il teorema fondamentale dell’algebra, oltre a numerose altre scoperte. Secondo Samsung, Gauss ha anche stabilito la teoria della distribuzione normale, che descrive la più comune distribuzione continua di probabilità – una base fondamentale del lavoro svolto nella ricerca sull’apprendimento automatico e sull’intelligenza artificiale.

“Inoltre, il nome riflette la visione finale di Samsung per i modelli, che è quella di attingere da tutti i fenomeni e le conoscenze del mondo per sfruttare la potenza dell’IA per migliorare la vita dei consumatori di tutto il mondo”, ha dichiarato Samsung in un post sul blog.

L’IA generativa è destinata ai telefoni cellulari

Sono pochi i dettagli immediatamente disponibili su Gauss, ma l’azienda ha dichiarato di avere in programma l’integrazione di tre funzioni principali nei suoi prodotti di consumo in futuro. La prima è Samsung Gauss Language, un modello linguistico di grandi dimensioni (LLM) che esegue compiti di IA generativa con il testo, come la traduzione, la sintesi di documenti e la generazione di e-mail. Samsung ha dichiarato che Gauss Language consentirà anche di migliorare i controlli vocali sui suoi prodotti.

Gauss Code è la seconda parte del triumvirato dell’IA generativa, secondo l’azienda. Si tratta di uno strumento di generazione di codice progettato per l’uso nello sviluppo di software interno, che consente uno sviluppo più rapido, nonché la generazione di casi di test e la descrizione del codice. Infine, Gauss Image porta sui dispositivi Samsung una capacità simile a Midjourney o DALL-E, offrendo la possibilità di generare immagini creative a partire da una richiesta o di rendere più nitide le immagini a bassa risoluzione.

Samsung si è inoltre impegnata a rispettare le linee guida sulla sicurezza e sulla privacy per uno sviluppo responsabile dell’IA, si legge nel blog.

“Samsung non solo sta sviluppando tecnologie AI, ma sta anche portando avanti diverse attività che garantiscono un utilizzo sicuro dell’AI”, ha dichiarato l’azienda. “Attraverso l’AI Red Team, Samsung continua a rafforzare la capacità di eliminare e monitorare in modo proattivo i problemi di sicurezza e privacy che possono sorgere nell’intero processo, dalla raccolta dei dati allo sviluppo del modello di IA, alla distribuzione dei servizi e ai risultati generati dall’IA, il tutto tenendo conto dei principi dell’etica dell’IA”.

Ritu Jyoti, vicepresidente del gruppo per l’AI e l’automazione di IDC, ha dichiarato che l’AI rivolta ai consumatori è la tecnologia del momento e che sarà interessante vedere se Gauss debutterà sul prossimo smartphone Galaxy S24.

“Anche se singolarmente i modelli di linguaggio, codice o immagine di Samsung Gauss non sono necessariamente rivoluzionari, se integrati nei loro prodotti collettivamente con la giusta sicurezza, [possono] essere trasformativi dal punto di vista dell’esperienza del consumatore”, ha detto.

Samsung ha dichiarato che Gauss è attualmente in uso internamente, ma non ha fornito una tempistica più specifica per le implementazioni pubbliche. Gauss è un’azienda relativamente recente nello spazio dell’intelligenza artificiale generativa, ma è tra i primi produttori di hardware di consumo a entrare nel mercato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here