Oggi Tomb Raider compie 25 anni

0
223

La serie Tomb Raider compie ufficialmente 25 anni oggi, lunedi 25 ottobre. Sebbene le avventure di Lara Croft non siano iniziate su PlayStation o PC (i formati a cui era più comunemente associata) fino a metà novembre, era il 25 ottobre 1996 quando mise piede per la prima volta sul terreno dei giochi.

Dove e quando è uscito Tomb Raider la prima volta?

In quella data, il primo videogioco è stato rilasciato su Sega Saturn in Europa, circa un mese prima che arrivasse in altri formati e regioni. Il classico gioco d’azione e avventura ha visto Lara viaggiare in Perù, Grecia, Egitto e Atlantide alla ricerca di un antico manufatto chiamato Scion. La reazione è stata estremamente positiva all’epoca, principalmente grazie al suo gameplay che definisce il genere e alla sua impressionante grafica poligonale. La vera star, tuttavia, era Lara, che era un eroe pieno di armi in un’epoca in cui le protagoniste femminili erano poche e distanti tra loro. Lara è diventata un’icona del gioco da un giorno all’altro, comparendo sulle copertine di riviste non di gioco e comparendo in accordi di sponsorizzazione per prodotti come la bevanda energetica Lucozade.

I sequel e la nuova generazione

Il successo ha portato a un’inevitabile serie di sequel, i primi dei quali sono stati ugualmente ben accolti. Artisti del calibro di Tomb Raider II, Tomb Raider III e Tomb Raider: The Last Revelation sono stati elogiati per aver continuato a spingere la tecnologia del tempo mentre si aggiungeva alla tradizione di Lara. Quando si è trattato di passare alla generazione successiva, tuttavia, Lara ha faticato a trovare il proprio equilibrio. Il titolo per PS2 Tomb Raider: The Angel of Darkness è stato criticato per i suoi controlli scomodi e le fastidiose sezioni stealth, e la serie si è presa una pausa per alcuni anni perché sembrava che la stanchezza di Lara stesse arrivando.

Il riavvio del 2006 e del 2013

Nel 2006, Crystal Dynamics ha assunto lo sviluppo della serie e il trio di Tomb Raider Legend, Tomb Raider Anniversary e Tomb Raider Underworld hanno avuto una reazione molto più positiva rispetto alla precedente uscita di Lara. Era il suo prossimo ritorno dopo un’altra pausa di cinque anni, tuttavia, che si sarebbe rivelata la vera rinascita di Lara come personaggio. Il riavvio del 2013 e i suoi successivi sequel Rise of the Tomb Raider e Shadow of the Tomb Raider sono stati giochi d’azione e avventura ben accolti con un vantaggio molto più grintoso.

Il 25esimo anniversario

In un video di gennaio che delinea i suoi piani per il 25° anniversario del franchise quest’anno, Crystal Dynamics ha rivelato che la prossima avventura di Lara Croft “unificherà” le linee temporali dei giochi originali di Core Design e della sua trilogia di riavvio, ma ha avvertito i fan di non aspettarselo. tempo presto. “Abbiamo grandi ambizioni per il futuro“, ha affermato Will Kerslake, direttore del franchise presso Crystal Dynamics. “La nostra trilogia delle origini nel 2013 ha raccontato la storia dei primi giorni di Lara quando è stata forgiata in una sopravvissuta, è diventata un eroe e infine Tomb Raider. Ma i giochi classici presentavano un avventuriero esperto e sicuro di sé, che viaggiava per il mondo, svelando i suoi segreti, spesso in piedi da solo contro forze catastrofiche. Immaginiamo il futuro svolgersi dopo queste avventure consolidate, raccontando storie che si basano sull’ampiezza dei giochi di Core Design e Crystal Dynamics, lavorando per unificare queste linee temporali”, ha affermato Kerslake. Con la vasta storia di Tomb Raider, questo non è un compito facile e chiediamo pazienza durante il processo di sviluppo. Non abbiamo piani per un annuncio di gioco importante nel prossimo futuro”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here