ChatGPT su iOS aggiunge il supporto per Bing, ma lo blocca dietro un abbonamento

0
291

L’accesso al chatbot di Microsoft è disponibile esclusivamente per gli abbonati a ChatPlus. Quindi non è possibile accedervi gratuitamente. Nel caso non lo sapeste, il piano ChatGPT Plus costa 20 dollari al mese e offre alcuni vantaggi, tra cui tempi di risposta più rapidi, accesso prioritario, ecc.

Il mese scorso Microsoft ha annunciato che Bing sarà il motore di ricerca predefinito di ChatGPT. L’azienda di Redmond ha investito miliardi di dollari in OpenAI. Grazie a questa partnership, ChatGPT Plus sul web ha introdotto l’integrazione di Bing per gli utenti.

ChatGPT su iOS aggiunge il supporto per Bing

Un recente aggiornamento dell’app, individuato da The Verge, introduce il supporto per Bing Search. Non è chiaro come funzioni la funzione, ma secondo le note di rilascio, gli utenti di ChatGPT Plus potranno sfruttare la potenza di Bing dalle impostazioni dell’app. È sufficiente accedere all’opzione “Navigazione” nella sezione Nuove funzionalità delle impostazioni dell’app, passare al modello GPT-4 e selezionare Sfoglia con Bing. Secondo quanto riferito, la funzione è considerata un’integrazione beta.

Come accedere a Bing in ChatGPT per iOS×

Probabilmente vi starete chiedendo come questo possa attirare più utenti verso la piattaforma, soprattutto considerando che il chatbot di Bing è disponibile gratuitamente, quindi perché dovreste pagare 20 dollari al mese per utilizzarlo tramite un’app di terze parti? Lo capisco, ma come ho detto prima, ChatGPT Plus ha altri vantaggi, quindi forse l’aggiunta di Bing può essere vista come una caratteristica aggiuntiva piuttosto che come un’attrazione per il pubblico.

Il chatbot di OpenAI ha un grande difetto evidente: il suo database è gravemente obsoleto. ChatGPT non è stato addestrato con dati successivi a settembre 2021, il che lo rende piuttosto difficile da usare se si ha bisogno di utilizzare informazioni più recenti. Non riconosce alcun evento verificatosi dopo il 2021. L’intelligenza artificiale di Microsoft Bing, invece, si basa su informazioni provenienti dal web per fornire risposte aggiornate. Con l’integrazione di Bing, ChatGPT è ora in grado di effettuare ricerche su Internet per rispondere alle vostre domande sugli eventi attuali e dovrebbe fornire risultati più accurati. Entrambi i chatbot sono validi, ma la scelta di quale sia il migliore dipende esclusivamente dalle esigenze dell’utente. Hanno regole e limiti propri e uno stile unico nella presentazione dei dati.

L’aggiornamento migliora anche la funzione Cronologia di ricerca nell’app ChatGPT per iOS: ora è possibile toccare un risultato per passare alla parte corrispondente della chat. L’app alimentata dall’intelligenza artificiale ha aggiunto il supporto per Siri e le scorciatoie qualche settimana fa, oltre a un layout migliorato su iPad per adattarsi alle dimensioni dello schermo dei tablet.

Volete provarla sul vostro iPhone? Scaricate ChatGPT per iOS dall’App Store. Non si sa ancora nulla di un’applicazione ufficiale di ChatGPT per i dispositivi Android. L’integrazione di Bing potrebbe essere vantaggiosa per entrambe le aziende, in quanto il chatbot di OpenAI è ora in grado di estrarre informazioni dal web in tempo reale e la ricerca di Bing attirerà un maggior numero di utenti. Si tratta di una strategia interessante, che potrebbe aiutare l’azienda di Redmond a superare l’acerrimo rivale, Google Search, nel lungo periodo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here