Apple vs Epic: la società di Fortnite paga sei 6 mln di dollari per aver violato le regole dell’App Store

0
97
Logo fortnite

La saga Epic contro Apple si arricchisce di un ulteriore capitolo. Il gigante della telefonia ha infatti vinto la causa contro la società sviluppatrice di videogiochi, la quale aveva violato i termini di condizione d’uso di Apple Store. La giudice Yvonne Gonzalez Rogers ha ordinato dunque a Epic di pagare circa 6 milioni di dollari al colosso di Cupertino. Nonostante la vittoria, la battaglia legale tra la Epic e Apple non è ancora conclusa: si aspettono ulteriori ricorsi da parte di una delle due società.

Epic-Apple: cosa è successo?

Il tribunale federale di Los Angeles che sta seguendo il caso ha ordinato alla società con sede nella Carolina del Nord di pagare il 30% delle entrate raccolte dal gioco Fortnite che erano andate in contrasto con le politiche di Apple. Epic Games‌ è stata costretta a pagare il 30 percento del totale di 12 milioni di dollari che è stato raccolto tra agosto 2020 e ottobre 2020, insieme al 30 percento delle entrate riscosse dal 1 novembre 2020, fino alla data della sentenza.

La sentenza inoltre ha affermato che Epic “non è riuscita però a dimostrare che Apple detenga un monopolio illegale”. Ma ha confermato che la Mela ha adottato una condotta negativa. Difatti, l’obiettivo della società creatrice di Fortnite era prima di tutto delegittimare Apple; successivamente era quello di riportare il gioco sull’App Store e ristabilire un accordo di massima.


Apple nega a Epic il ritorno di Fortnite sull’App Store

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here