Neuralink: il chip verso la sperimentazione

0
419
Neuralink:

Il microchip della Neuralink, azienda di Elon Musk, affronterà i test sugli umani entro la fine del 2021.

Neuralink: cos’è?

La Neuralink Corporation è un’azienda statunitense di neurotecnologie. Fondata da un gruppo di imprenditori, tra cui Elon Musk, sviluppa interfacce neurali impiantabili. Per raggiungere i traguardi che si è prefissata, l’azienda ha assoldato molti neuroscienziati famosi, provenienti da varie università. I progetti messi in piedi da Neuralink sono svariati e molto ambiziosi. Alcuni di essi sfiorano la fantascienza. Basti pensare che nel 2017, Elon Musk dichiarò che uno degli obiettivi a lungo termine dell’azienda è la simbiosi tra l’uomo e l’intelligenza artificiale. Fino ad ora, l’azienda ha creato qualche dispositivo di ingegneria Biomedica che permette ai disabili di controllare le protesi artificiali. Il chipset N1 Neuralink, che misura solo 8 mm di diametro, sarà impiantato da un robot controllato da neurochirurghi.

Neuralink: il chipset N1

Il chipset N1 di Neuralink è dotato di fili di dimensioni paragonabili ai neuroni nel cervello, che è l’equivalente del diametro dei capelli diviso per 10. Questi fili ospitano elettrodi e isolamento. Sarà possibile impiantarne più di uno chip per persona, così da prendere diverse aree del cervello. L’obiettivo di funzionalità iniziale per coloro che hanno “installato” il chip N1 di Neuralink sarà la capacità di controllare computer, smartphone e vari altri gadget senza toccarli. La fase iniziale del progetto, secondo l’azienda, si concentrerebbe sull’assistenza al settore sanitario. Il sistema sarà in grado di assistere i paraplegici con semplici lavoretti, come l’utilizzo di un telefono o il controllo di un computer.

Correggere disfunzione del cervello

Elon Musk sostiene che questa tecnologia sarà in grado di correggere qualsiasi disfunzione del cervello. un chip installato direttamente nel cranio dell’utente e collegato al cervello con fili, anche se sarà stato rigorosamente testato, molte persone sono scettiche e probabilmente staranno alla larga da questa tecnologia finché non riterranno che è stata usata a lungo abbastanza ed è sicuro da installare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here