Logitech Pop Keys: Una moderna tastiera meccanica dal fascino retrò

0
739

L’umile tastiera Logitech Pop Keys non evoca spesso immagini di un bell’oggetto d’arte. È spesso percepita come un dispositivo più utilitaristico.

Perché la Logitech Pop Keys piace?

Eppure la semplice tastiera esercita così tanta forza creativa, alcuni dei più grandi romanzieri del nostro tempo, da Mark Twain a Ernest Hemingway e Maya Angelou, hanno scritto le loro migliori opere su una tastiera, più specificamente, una macchina da scrivere, nella maggior parte di questi casi. Con la sua ultima tastiera Pop Keys, Logitech spera di ispirare fondendo il fascino retrò delle macchine da scrivere con alcune delle migliori tecnologie di oggi. La Logitech Pop Keys è una tastiera meccanica evidenziata da una spruzzata di colore vibrante, supporto per la connettività moderna e persino tasti emoji per la comunicazione moderna. Anche se non è la prima tastiera a imitare il fascino del vecchio mondo delle macchine da scrivere, Logitech Pop Keys da 99 dollari è forse l’interpretazione meccanica moderna più accessibile e conveniente di quella che è diventata una reliquia, soprattutto se confrontata con la QwerkyWriter S da 299 dollari, la Azio MK Retro Keyboard da 220 dollari o la Rymek Knewkey da 164 dollari.

Design

La prima cosa che noterete delle Pop Keys di Logitech è che sono dotate di un “pop” di colore. Le tastiere sono disponibili in tonalità vivaci, tra cui Daydream, che combina i tasti menta, giallo e lavanda insieme, un Heartbreaker dai toni rosa, o il classico Blast che è disponibile in nero e giallo. I responsabili del design di Logitech affermano che la tastiera è stata progettata per gli utenti della Gen Z che desiderano più individualità e personalità nel loro spazio di lavoro. Mentre la Qwerkywriter e la KnewKey tentano di essere una riproduzione più autentica degli strumenti che li hanno preceduti, la Pop Key ha un design più minimalista, modernizzato e destrutturato nella sua estetica. È dotato di tasti più moderni, i tasti di dettatura e mute del microfono sono tra i miei preferiti insieme al nuovo supporto emoji, e il design è una riproduzione giocosa dei tasti della macchina da scrivere piuttosto che una fedele riproduzione dei tasti con bordi cromati, come quello che si trova sulla KnewKey e Qwerkywriter. Misurando 321,2 x 138,47 x 35,4 mm, la tastiera Pop Keys è leggermente più ampia della MX Keys Mini – si ottiene un layout di tastiera simile, ma il primo verrà fornito con una colonna extra di scorciatoie emoji accanto a tasti freccia di dimensioni reali rispetto al layout più compresso T invertita del secondo. Gli interruttori a chiave meccanica significano anche che la Pop Keys è una tastiera più spessa nel complesso.

I tasti “utili”

La scorciatoia emoji è la seconda grande caratteristica della Pop Keys che fa risaltare questa umile tastiera tra i concorrenti. Oltre alla digitazione standard, Logitech sta davvero spingendo le emoji come futuro della comunicazione, e la Pop Keys viene fornita con quattro tasti emoji preinstallati e quattro tasti aggiuntivi nella scatola che possono essere sostituiti. Un quinto tasto emoji fa apparire il menu emoji completo in modo da poter scegliere qualsiasi emoji o carattere di cui avete bisogno. Mentre lo scopo di questi nuovi tasti è quello di aiutare gli utenti a comunicare con gli emoji, che Logitech sostiene essere la lingua in più rapida crescita al mondo, i tasti possono essere personalizzati per lanciare specifici caratteri emoji (anche se quei caratteri non sono definiti dai cappucci inclusi) tramite il software di personalizzazione della tastiera Pop scaricabile. Come la MX Keys Mini, non troverete una disposizione estesa della tastiera con un tastierino numerico dedicato sulla Pop Keys. La dimensione più compatta, sostiene Logitech, rende questa tastiera più ergonomica se non si lavora spesso con fogli di calcolo o numeri.

Il tasto Escape

La nostra tastiera Blast è dotata di un tasto Escape verniciato in metallo, color rame, che eleva l’estetica da macchina da scrivere della tastiera. I puristi possono lamentarsi del fatto che il tasto Escape è l’unico tasto in un colore diverso, ma la finitura simile all’ottone gli conferisce un’atmosfera vintage. Sulla fila superiore accanto al tasto Escape ci sono i tasti funzione. Questi tasti possono anche servire per passare da un dispositivo all’altro, i Pop Keys possono essere accoppiati con un massimo di tre dispositivi, come la serie MX premium di Logitech per il lavoro. Troverete anche tasti di scelta rapida per il controllo della riproduzione multimediale, un tasto per la dettatura vocale, un pulsante per lo screenshot, e un toggle per silenziare il microfono. Quest’ultimo tasto è stato una manna dal cielo durante la pandemia, dato che le chiamate Zoom sono diventate la nuova normalità.

Vano batteria

C’è una sottile barra posteriore che sporge dal retro della tastiera in un design che è coerente con gli MX Keys e MX Keys Mini di Logitech. Questa barra ospita il vano batteria; saranno necessarie due batterie AAA. L’azienda sostiene che le batterie fresche vi dureranno per circa tre anni di digitazione. Un interruttore di alimentazione sul bordo destro della tastiera aiuta a conservare la batteria quando non è in uso. Personalmente, mi sarebbe piaciuto se la Pop Keys fosse arrivata con batterie interne che potevano essere ricaricate tramite un cavo USB-C, ma i dirigenti dell’azienda hanno affermato che Logitech si rivolgeva ad un pubblico diverso, meno tecnologico, rispetto a quello che utilizza la serie MX.

Ci sono alternative

A 99 dollari per la Pop Keys e 39 dollari per il Pop Mouse, ci sono molte alternative a queste periferiche Studio Series. I concorrenti più notevoli di Pop Keys includono altre tastiere di ispirazione retrò come Qwerkywriter S, Rymek KnewKey e Azio MK Keyboard. Tutte queste tastiere sono dotate di simili meccanismi di interruttori meccanici e tasti circolari che le fanno assomigliare alle macchine da scrivere, ma nessuna offre la stessa versatilità moderna delle Pop Keys, compresi i tasti emoji dedicati, i tasti multimediali e funzionali che possono essere personalizzati e il supporto per Logi Bolt. Un’altra qualità attraente del Pop Keys è che è tra i 100 e i 200 dollari in meno rispetto ad alcuni dei suoi concorrenti più vicini.

Quanto durerà

La Pop Keys di Logitech, come le macchine da scrivere che l’hanno preceduta, vi durerà per molto tempo. Le batterie sono buone per tre anni di utilizzo, e sostituirle con batterie nuove vi farà andare avanti molto più a lungo. Anche se le batterie sostituibili non sono buone per l’ambiente come le batterie interne ricaricabili, il lato positivo è che non dovrai preoccuparti che le batterie siano in grado di mantenere la carica quando la Pop Keys invecchia. Logitech offre una garanzia hardware limitata di un anno per la Pop Keys negli Stati Uniti e nella maggior parte dell’Asia, anche se è possibile ottenere una garanzia di due anni se si acquista la tastiera in Giappone e Europa, Medio Oriente e Africa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here