I lavoratori Amazon del Regno Unito pianificano altri scioperi in vista del Black Friday

0
173
Amazon presenta una nuova serie di dispositivi

I lavoratori di Amazon nel Regno Unito hanno intrapreso un altro sciopero e ne stanno pianificando altri per continuare a chiedere al gigante del mercato una retribuzione migliore.

Il sindacato GMB ha dichiarato che più di 1.000 lavoratori di Coventry stanno attualmente partecipando allo sciopero, mentre l’organizzazione ha annunciato anche uno sciopero nel nuovo centro di adempimento del rivenditore con sede a Birmingham.

L’azione di sciopero a Coventry si svolgerà anche l’8 e il 9 novembre, oltre che il 24 novembre, giorno del Black Friday, nell’ambito dell’azione sindacale generale della GMB per la festa dello shopping a prezzi scontati.

In un comunicato, Rachel Fagan, organizzatrice della GMB, ha dichiarato: “Questo è un momento storico e senza precedenti, in cui i lavoratori a basso salario affrontano una delle aziende più potenti del mondo. Questa azione porterà a quasi 30 il totale dei giorni persi in Amazon a causa di scioperi.

“Ora stiamo assistendo a un’azione industriale che si sta espandendo a macchia d’olio, con i lavoratori che hanno lanciato un nuovo voto di sciopero ad Amazon Birmingham”.

La mossa arriva dopo che la GMB ha criticato l’offerta salariale di Amazon di una sterlina all’ora, con Fagan che ha commentato che la notizia ha portato “poco conforto” alle migliaia di lavoratori di Amazon.

Ha aggiunto: “Amazon ha speso milioni per combattere i propri lavoratori sui diritti sindacali e sulla giusta retribuzione.

“I membri del GMB hanno imposto un aumento di stipendio a una delle aziende più potenti del mondo, ma Amazon può e deve fare meglio”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here