Come migliorare il raffreddamento del PC

0
266

Il sistema di raffreddamento del computer comprende diverse ventole e dissipatori che lavorano insieme per far uscire il calore dai vari componenti il più velocemente possibile. Un PC troppo caldo sarà rumoroso e non funzionerà al meglio. Ci sono molte cose che si possono fare per migliorare il raffreddamento del PC. Ecco alcune idee per iniziare.


Aggiornare il radiatore della CPU


Ogni PC è dotato di un radiatore della CPU, ma la maggior parte dei computer, in particolare quelli preconfezionati a prezzi accessibili, non ha un radiatore della CPU molto buono. Potrebbe essere sufficiente per evitare il surriscaldamento del processore, ma i dissipatori di serie o più economici non hanno le dimensioni o la potenza necessarie per consentire al processore di raggiungere le massime prestazioni e, anche se lo fanno, i livelli di rumore sono tutt’altro che ideali.

L’aggiornamento del radiatore della CPU può contribuire a migliorare il raffreddamento del PC e a ridurre i livelli di rumorosità.

Fase 1: per aggiornare il radiatore della CPU è necessario acquistarne uno compatibile con il processore e il tipo di socket della scheda madre. Per sapere qual è il vostro è sufficiente utilizzare il Task Manager di Windows e cercare su Google il nome della vostra CPU. In alternativa, è possibile consultare le specifiche del PC al momento dell’acquisto o della costruzione.

Esistono molti dissipatori per CPU diversi, da quelli ad aria con dissipatori e ventole giganti a quelli a liquido AIO più compatti. Qualsiasi cosa rappresenta un miglioramento rispetto al raffreddamento di serie di Intel o AMD, ma più potente è il dissipatore, più silenzioso può funzionare e più fredda sarà la CPU, consentendo potenzialmente l’overclocking se lo si desidera.

Per i costruttori di PC più esperti, è possibile prendere in considerazione anche i circuiti di raffreddamento ad acqua personalizzati. Sono più facili da installare di quanto si possa pensare, ma si collocano decisamente all’estremo della scala degli appassionati di PC.

Fase 2: L’esecuzione dell’aggiornamento della CPU è molto diversa per ogni raffreddatore, ma sappiate che non si tratta di un processo estremamente complicato e che chiunque può farlo con un po’ di tempo, pazienza e attenzione. Per maggiori informazioni sull’aggiornamento del computer, consultare la nostra guida su come costruire un PC. Lì troverete ulteriori informazioni sull’installazione del radiatore della CPU.


Aggiornare la scheda grafica (cooler)


Se siete giocatori, la vostra scheda grafica lavorerà sempre al massimo mentre fate a pezzi i nemici. Ciò significa che può diventare molto calda e, se il radiatore della GPU non è particolarmente potente o silenzioso, può generare molto rumore. Esistono dissipatori per GPU personalizzati che possono essere utilizzati per sostituire il dissipatore della scheda grafica esistente, come il Rajintek Morpheus. NZXT produce anche la staffa G12 che consente di collegare un dissipatore AIO per CPU a una GPU, ma è piuttosto difficile da realizzare in modo sicuro.

Il modo più estremo per migliorare il raffreddamento della GPU è quello di aggiungerla a un circuito di raffreddamento ad acqua personalizzato. In ogni caso, le prestazioni di raffreddamento e i livelli di rumorosità saranno probabilmente di gran lunga superiori a quelli del dissipatore di serie, ma qualunque sia il dissipatore personalizzato scelto, l’installazione invaliderà completamente la garanzia.

Per la maggior parte dei giocatori e degli appassionati di PC, l’aggiornamento della scheda grafica sarà l’opzione più sicura, anche se non sarà la più economica. Se il vostro obiettivo sono le prestazioni, acquistate una GPU migliore di quella che avete, ma assicuratevi che abbia abbastanza VRAM. Se i livelli di rumore sono più importanti, invece, assicuratevi di acquistare una GPU grande e personalizzata con un raffreddamento avanzato.


Aggiornate le ventole (o aggiungetene altre!)


I dissipatori della CPU e della GPU possono funzionare solo con l’aria che ricevono. Se non c’è aria fredda che entra nel case e non c’è nulla che possa soffiare fuori l’aria calda, continueranno a riciclare la stessa aria calda fino a quando tutto sarà rumoroso e caldo, e questo non va bene per nessuno.

L’aggiornamento delle ventole del sistema può contribuire a migliorare i livelli di rumore e le temperature migliorando il ciclo del flusso d’aria. È consigliabile avere almeno una ventola di aspirazione e una di scarico, ma un numero maggiore può essere utile. Le ventole più grandi sono più silenziose, quindi quelle da 120 mm tendono a essere più silenziose di quelle da 90 mm e quelle da 140 mm sono più silenziose di quelle da 120 mm. Se si dispone di radiatori per il raffreddamento ad acqua, assicurarsi che le ventole abbiano una pressione statica elevata per mantenere l’aria in movimento attraverso le alette e, idealmente, assicurarsi che le ventole di aspirazione si trovino dietro a filtri antipolvere.

Se pensate che le vostre ventole siano sufficientemente buone, vale la pena di ricontrollarle. Nel 2023 sono stati rilasciati nuovi progetti di ventole realizzate con nuovi materiali, che offrono vantaggi impressionanti in termini di prestazioni rispetto a tutto ciò che è stato fatto in precedenza.

Un piccolo consiglio: se volete ridurre al minimo le operazioni di pulizia del PC, assicuratevi di avere più ventole di aspirazione che di scarico. In questo modo l’aria che entra nel case è maggiore di quella che esce, e a sua volta l’aria esce dal case attraverso tutti i piccoli angoli e le fessure. Se fosse vero il contrario, questi piccoli fori aspirerebbero polvere e detriti con l’aria, aumentando l’accumulo di polvere nel tempo.


Come migliorare il raffreddamento del PC gratuitamente


Sebbene il modo più semplice per migliorare il raffreddamento del PC sia quello di aggiornare i componenti che contribuiscono al raffreddamento, ci sono alcune cose che si possono fare senza spendere nulla, se non un po’ di tempo.

Fase 1: dare una bella pulita all’interno del PC. Eliminate la polvere dai filtri antipolvere, spolverate l’interno e usate l’aria compressa per pulire gli spazi tra i dissipatori. L’accumulo di polvere può agire come uno strato isolante, inibendo le prestazioni di raffreddamento dei dissipatori, causando un aumento delle temperature e un maggior lavoro delle ventole, con conseguente aumento del rumore.

Fase 2: L’underclocking o l’undervolting della CPU o della scheda grafica possono contribuire a ridurre i livelli di rumorosità e a migliorare le temperature, diminuendo il calore emesso da quel componente.

Fase 3: aprire una finestra può sembrare un po’ troppo semplice, ma funziona. Lo stesso vale per l’accensione di un condizionatore d’aria. Assicurarsi che la stanza in cui si trova il PC sia il più fresca possibile aiuta a migliorare il suo potenziale di raffreddamento e a mantenere bassi i livelli di rumore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here