Cambia nome perchè si chiama come l’assistente virtuale di Amazon

0
418

Gli scherzi cattivi incentrati sui nomi sono molto comuni a scuola. Naturalmente, alcune persone trovano questi scherzi davvero divertenti, ma per coloro che vengono presi in giro, la vita può essere molto dura. Qualcuno non lo sopporta e alla fine cambia nome.

Chi è che cambia nome per colpa di Alexa?

A causa di Alexa, il nome dell’assistente vocale di Amazon, un bambino con lo stesso nome ha pagato un prezzo alto. Secondo le dichiarazioni di sua madre, le prese in giro hanno talmente traumatizzato sua figlia, che non ha voluto andare a scuola. E a quanto pare, questo non è un caso isolato. In seguito alle lamentele di innumerevoli genitori, Amazon si è scusata, pur cercando di giustificarsi. Per la cronaca, questo problema non riguarda solo i bambini, ma anche gli adulti. E Alexa non è l’unico nome colpito da questo tipo di storia.

Ne ha passate tante a causa del suo nome

Secondo le dichiarazioni di sua madre, gli studenti e persino gli insegnanti si prendevano costantemente gioco di Alexa. Gridavano il suo nome, prima di dare un comando, come se stessero parlando con un dispositivo Amazon. Il trauma causato da tutti questi comportamenti ha persino portato Alexa e la sua famiglia a prendere alcune grandi decisioni. Hanno infatti deciso di trasferirsi in un’altra struttura e di tagliare i legami con le loro precedenti relazioni. Per fare un ulteriore passo avanti, Alexa ha cambiato legalmente il suo nome.

Gli altri casi

Con 4.000 persone nel solo Regno Unito che si chiamano Alexa, il caso di questa ragazza non è affatto isolato. Per vostra informazione, dal lancio dell’assistente vocale di Amazon nel 2014, il nome Alexa è diminuito notevolmente in popolarità. Mentre in Inghilterra o Galles, nel 2016, questo nome era al 167° posto dei nomi più popolari, nel 2019, è sceso alla 920° posizione.


“Super Alexa”: la modalità nascosta di Alexa


Cosa sta facendo Amazon per questo tipo di comportamento

In seguito alle lamentele di innumerevoli genitori, Amazon si è scusata, pur giustificandosi. Ha sottolineato che Alexa non è l’unico nome disponibile per il suo assistente vocale. Ma attivisti come Lauren Johnson, che dirige la campagna Alexa is a Human (YouTube), chiedono che Amazon, che ha reso il nome Alexa l’equivalente di uno “schiavo”, faccia qualcosa al riguardo. Ma Amazon non è l’unica azienda tecnologica che sta causando questo. Infatti, dal lancio di Siri di Apple, in Norvegia, Svezia e nelle isole Faroe, le persone con il nome Sigrid, che si pronuncia “See-ree”, sono state oggetto di simili prese in giro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here