Call of Duty: Warzone Pacific Season 2 ritardato fino a San Valentino

0
730

Il team di Call of Duty ha annunciato che ci sarà un ritardo nella prossima Warzone Pacific Season 2. Il lancio del contenuto è ora previsto due settimane dopo la data prevista.

Warzone Pacific Season 2: cosa sappiamo sull’uscita

Quello che inizialmente era impostato per essere un lancio il 2 febbraio è ora un affare leggermente più romantico con un rilascio del 14 febbraio. La Stagione 2 sarà disponibile per Call of Duty: Warzone Pacific e Call of Duty: Vanguard. La notizia del ritardo è stata condivisa in un post sul blog, dove lo stato attuale del gioco e le correzioni in corso sono state citate come ragioni del ritardo. Il post si è aperto con il riconoscimento dei recenti problemi tecnici, dicendo: “Sentiamo le vostre frustrazioni e vi sentiamo forte e chiaro”. Gli sviluppatori hanno continuato con la loro spiegazione dicendo: “Ad oggi, abbiamo distribuito una serie di aggiornamenti, ma è necessario fare di più. Per questo motivo, abbiamo deciso di riprogrammare l’inizio della Stagione Due di Warzone Pacific e Vanguard al 14 febbraio. Useremo questo tempo di sviluppo aggiuntivo per fornire aggiornamenti, comprese le ottimizzazioni al gameplay, il bilanciamento del gioco (compreso il bilanciamento delle armi e dell’equipaggiamento), per risolvere la stabilità del gioco e i bug, e per garantire un livello generale di lucidatura per migliorare l’esperienza dei giocatori in Vanguard, Warzone Pacific, Black Ops Cold War e Modern Warfare.”

L’inizio travagliato di Call of Duty: Vanguard

Call of Duty ha visto una discreta quantità di ire puntate contro di lui dai giocatori di recente, con frequenti crash che affliggono l’esperienza. Si spera che il ritardo sarà utilizzato per portare la lucidatura e la finitura per cui la serie è generalmente conosciuta. Se state sperimentando dei crash, specialmente su PS5, ci sono alcuni accorgimenti che potete adottare per mitigare il rischio, tra cui abbassare il limite del frame rate del gioco da 120 a 60 e disabilitare lo streaming delle texture on-demand. Il team di Call of Duty ha anche riconosciuto di non aver comunicato abbastanza nel post sul blog, e ha aggiunto che intende aprire una comunicazione più frequente sui problemi. “Andando avanti, potete aspettarvi di sentirci più spesso per quanto riguarda lo stato di Call of Duty. Gli studi rimangono concentrati sul continuo miglioramento della vostra esperienza di gioco, e apprezziamo molto il feedback della nostra comunità. Aggiornamenti di comunicazione più frequenti e dettagliati saranno pubblicati qui e attraverso i canali sociali di Call of Duty”. Speriamo che questo ritardo permetta alla Stagione 2 di lanciare in uno stato migliore di quello in cui sta finendo la Stagione 1. Questo impegno per una migliore comunicazione dovrebbe anche andare molto lontano, in quanto anche quando sorgono problemi, un heads-up più tempestivo sui piani degli sviluppatori andrà molto lontano. L’era Vanguard di Call of Duty non ha avuto il più facile inizio di vita. Tuttavia, un lancio lucido e ben accolto della Stagione 2 farà molto per portare il gioco sulla strada giusta. Speriamo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here