Strumento gratuito per vedere chi c’è dietro un dominio Internet

0
266
Strumento gratuito

Se vuoi scoprire chi possiede un sito web, quanti anni ha, o anche provare a contattare la persona o l’azienda che lo gestisce esiste uno strumento gratuito. Digitare il nome del dominio in Google non ti aiuterà molto. Invece, rivolgiti allo strumento di ricerca WhoIs specializzato e gestito da Internet Corporation per nomi e numeri assegnati .

Quando qualcuno (un registrante) registra un dominio, deve fornire alla società che gestisce il dominio (il registrar) le informazioni di contatto e mantenerlo aggiornato. In caso contrario, il sito Web potrebbe essere sospeso o rimosso. Quando si utilizza la funzione di ricerca WhoIs, vengono restituite tutte le informazioni disponibili su “chi è” responsabile del sito, sebbene alcuni dettagli, in particolare le informazioni di contatto, potrebbero essere privati ​​e non verranno visualizzati nei risultati di ogni sito.

Cosa può fare questo strumento gratuito?

Mentre alcuni dati possono essere facili da capire, ci sono acronimi ed elementi che possono andare oltre ciò con cui la persona media ha esperienza. Abbiamo suddiviso cosa aspettarsi di seguito.

  • Nome: questo è semplicemente il nome di dominio del sito web che hai cercato.
  • Nome di dominio internazionalizzato: se il dominio è collegato a una posizione che non utilizza i caratteri latini presenti in inglese e in altre lingue europee, potresti vedere il suo nome visualizzato qui in arabo, greco o un altro tipo di scrittura.
  • ID dominio del registro: questo è il nome univoco utilizzato dal registro principale del sito Web per identificare il dominio.
  • Stato del dominio: ci sono più di una dozzina di codici che potrebbero apparire qui, quindi non li spiegheremo tutti. In breve, questi descrivono, beh, lo stato del dominio. Lo standard è “ok” o “attivo”, il che significa che sta vivendo la sua vita migliore. ICANN ha una pagina che descrive in dettaglio il significato di ciascuno .
  • Server dei nomi: si tratta di server che indirizzano gli utenti al sito Web e probabilmente ne vedrai almeno due elencati qui. Sono il motivo per cui non dobbiamo memorizzare gli indirizzi IP. Ad esempio, se inserisci un nome.com nella barra degli indirizzi del tuo browser, il browser notifica i nostri server dei nomi. Questi rispondono con il nostro indirizzo IP e il tuo browser acquisisce il contenuto del nostro sito web da quell’indirizzo per te.
  • Date: qui possono essere visualizzate alcune date, inclusa la data di creazione del dominio e la scadenza della sua registrazione.
  • Informazioni di contatto: potresti non vedere nulla qui, ma se lo fai, potrebbe dirti come raggiungere il registrante e altre persone coinvolte nel dominio.
  • Nome del registrar: questo è solo il nome della società che ospita il nome di dominio, come Namecheap o GoDaddy.

Dati più complicati

  • IANA ID: Gli Internet Assigned Numbers Authority è un dipartimento all’interno di ICANN che sovrintende l’assegnazione degli indirizzi IP globale e altri numeri relativi a Internet. Il numero che può apparire qui è quello che IANA usa per identificare il registrar .
  • Abuso di email e telefono di contatto: se disponibili, questi due campi ti mostreranno come contattare il registrar del dominio se pensi che qualcuno stia abusando del nome di dominio o lo stia utilizzando per attività criminali.
  • Nome e organizzazione del rivenditore un rivenditore è qualsiasi azienda che offre la registrazione del dominio tramite un registrar. Non tutti sono accreditati ICANN. Se il dominio è stato registrato tramite una di queste entità di terze parti, le sue informazioni potrebbero apparire in questi due campi.
  • DNSSEC delegazione firmato: Il Domain Name System Security Extensions contribuire a garantire che la vera versione di un sito web, non quello creato da un utente malintenzionato-show quando qualcuno visita il dominio. Questo campo indica se questa funzione di sicurezza è abilitata o meno sul dominio cercato.
  • Dati DS e dati chiave: questi sono i campi di dati relativi a qualsiasi chiave DNSSEC utilizzata con il dominio.
  • Server autorevoli: le informazioni in questo campo mostreranno l’URL di qualsiasi server che ha fornito le informazioni visualizzate nei risultati di ricerca della ricerca WhoIs. Mostrerà anche quando i server sono stati aggiornati l’ultima volta e quindi l’età dei dati che stai vedendo.
  • Risposte RDAP del registro e del registrar non elaborate: sono ridotte a icona nella parte inferiore della pagina e contengono codice puro relativo al protocollo di accesso ai dati di registrazione . Ciò fornisce informazioni simili alla ricerca WhoIs.

Se c’è qualcosa che ancora non capisci di questo strumento gratuito o non è presente in questo elenco, questo è un glossario per tutti i termini che potresti vedere .

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here