Red Bull Racing entra in partnership con Oracle

0
1100

Il team di Formula 1 Red Bull Racing Honda sceglie Oracle Cloud Infrastructure (OCI) come piattaforma Cloud ufficiale. Vediamo quindi meglio nel dettaglio di cosa si tratta.

Red Bull sceglie Oracle?

Partiamo da questo: la Red Bull Racing Honda analizzerà molti dati in OCI, il prossimo anno. Quindi, le capacità ML e AI di OCI avranno un ruolo importante in questo, come si legge nel comunicato stampa.


Zero Trust: come proteggere al meglio i Cloud


Una roadmap (anche) per i fan

La cooperazione promette di essere un’impresa di vasta portata. L’obiettivo sarà ottimizzare e migliorare l’utilizzo dei dati da parte della Red Bull, poiché anche in questo settore giocano un ruolo decisivo. Per questo motivo Oracle e il team sportivo realizzeranno una vera roadmap, per una partnership che si preannuncia lunga e, si spera, proficua. Tornando alla roadmap, non riguarderà soltanto le prestazioni, ma anche l’esperienza dei fan. Per far comprendere meglio statistiche e metriche, infine, Red Bull utilizzerà applicazioni del portfolio Customer Experience di Oracle, che includono Unity Customer Data Platform, CloudTwist Loyalty & Engagement e Responsys Campaign Management.

Non solo Formula 1

Oracle ha già avuto esperienze pregresse di partnership con lo sport. Un esempio è la gara di vela SailGP, dove parimenti venne utilizzata la tecnologia per migliorare le prestazioni e le esperienze dei fan. In ogni caso, c’è anche un’altra ragione per questa partnership eccellente con un team automobilistico: in questo momento, il maggior concorrente di Oracle è AWS. Anche questa è collegata alla Formula 1, e le previsioni durante la gara provengono proprio da quel Cloud.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here