Project Kuiper Amazon: i primi satelliti Internet

0
341
Project Kuiper Amazon

Amazon ha annunciato che è pronta a lanciare i primi satelliti Internet del Project Kuiper. La società ha chiesto l’approvazione alla Federal Communications Commission. Amazon prevede di investire almeno 10 miliardi di dollari nel progetto Kuiper. L’obiettivo di Amazon è quello di fornire accesso a banda larga globale alle aree rurali e remote.

Project Kuiper Amazon: pronti i primi satelliti Intenet?

Amazon ha annunciato che è pronta a lanciare i suoi primi due prototipi di satelliti Internet del Project Kuiper entro la fine del 2022.  L’obiettivo di Amazon è quello di fornire accesso a banda larga globale alle aree rurali e remote. Il lancio e il funzionamento dei prototipi devono prima essere approvati dalla Federal Communications Commission. Kuiper Systems, la sussidiaria di Amazon che gestirà il progetto Kuiper, ha presentato lunedì al regolatore la cosiddetta “richiesta di licenza sperimentale”. L’obiettivo sarebbe quello di testare e convalidare la propulsione dei satelliti, i sistemi di controllo della potenza e dell’assetto. Ma anche la progettazione termica e le capacità di aggiornamento del software via etere. Kuiper Systems, che ha richiesto una licenza di due anni, avrebbe anche raccolto dati su prestazioni e telemetria nel tempo. Nonché dati sulle operazioni di lancio e sulla gestione delle missioni.

Cosa prevede il progetto?

Il progetto Kuiper è il piano di Amazon per costruire una rete di 3.236 satelliti in orbita terrestre bassa per fornire Internet ad alta velocità in qualsiasi parte del mondo. I due satelliti opererebbero a 590 chilometri sopra la superficie terrestre, una delle tre altitudini orbitali che la FCC ha autorizzato per l’uso da parte di Kuiper lo scorso anno. In base a tale licenza, Amazon deve inviare circa la metà della sua costellazione totale pianificata entro i prossimi sei anni. Una volta in orbita, i satelliti si collegherebbero alle stazioni di terra in Sud America, Asia, Texas e quattro unità terminali dei clienti, secondo la domanda di licenza sperimentale della società.  La compagnia ha affermato che eseguirà una “de-orbita propulsiva” alla fine della missione. Questo significa che i satelliti bruceranno nell’atmosfera terrestre alla fine della loro vita utile. Se tale processo dovesse fallire, il Progetto Kuiper ha affermato che i satelliti avrebbero deorbitato passivamente tramite il decadimento orbitale a tre anni e mezzo dal lancio. Supponendo che la licenza sia approvata, i due prototipi, soprannominati KuiperSat-1 e KuiperSat-2, verranno lanciati da Cape Canaveral in due missioni separate entro il quarto trimestre del 2022.


Leggi anche: Rivelati i giochi Prime Gaming di Amazon per novembre

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here