Magic Leap 2: il visore di nuova generazione

0
157
Magic Leap 2

“Magic Leap 2 sarà il dispositivo più piccolo e leggero del settore creato per l’adozione aziendale”, scrive sul proprio blog Peggy Johnson, CEO di Magic Leap.

Cos’è Magic Leap 2?

Il Magic Leap 2 è un visore AR sviluppato dall’azienda Magic Leap. Fondata da Rony Abovitz nel 2010, l’azienda ottiene più di 542 milioni di dollari da parte di un gruppo di investitori, tra cui Google, Qualcomm nel 2014. Interessati al progetto si uniscono ad Abovitz anche Richard Taylor, della società specializzata in effetti speciali WETA Workshop, e lo scrittore di fantascienza Neal Stephenson. La startup nasce da una precedente azienda chiamata “Magic Leap Studios”, che nel 2011 rilascia un’applicazione per la realtà aumentata. L’azienda ha in passato dichiarato che la tecnologia in suo possesso è in grado di proiettare l’immagine direttamente nella retina dell’utilizzatore.

Magic Leap 2: il nuovo visore

L’innovativo Magic Leap sembra guadagnare nel campo visivo orizzontale, mentre fa registrare in quello verticale un aumento della visione. La società ha raccolto altri 500 milioni di dollari per lanciare il prodotto di seconda generazione focalizzato sui mercati aziendali nel 2022. Secondo la società, i “clienti selezionati” stanno già “sfruttando le sue capacità attraverso un programma di accesso anticipato”. “Magic Leap 2 sarà il dispositivo più piccolo e leggero del settore creato per l’adozione aziendale”, ha scritto Peggy Johnson. “Questo auricolare avanzato vanta aggiornamenti critici che lo rendono più coinvolgente e ancora più confortevole, con ottiche all’avanguardia, il campo visivo più ampio del settore e oscuramento”.

L’innovativo dispositivo

Secondo Peggy Johnson si tratta di “un’innovazione sul mercato che consente di utilizzare il dispositivo in ambienti luminosi”. Le “funzionalità aggiornate si prestano a raggiungere” l’obiettivo di un “uso quotidiano, che è ciò che il mercato aziendale chiedeva: un dispositivo che puoi indossare al mattino e per tutto il giorno”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here