Il settore pubblico e quello governativo sono oggetto di attenzione da parte degli hacker

0
492
Hacker cinesi

Lo scorso trimestre gli hacker hanno puntato soprattutto sulle agenzie governative e sul settore pubblico. Il numero di attacchi è aumentato del 40% rispetto al trimestre precedente.

I governi e il settore pubblico sono molto richiesti dagli hacker. Il rapporto trimestrale Global Threat Intelligence di BlackBerry vede un aumento del 40% degli attacchi informatici.

Massimo danno da scarsa sicurezza


Il team di ricerca vede una spiegazione nella sicurezza più debole che caratterizzerebbe le agenzie governative e il settore pubblico. “I governi e i servizi pubblici, come i trasporti pubblici, le scuole e le organizzazioni no-profit, sono prede interessanti per i criminali informatici. Questi criminali di solito causano il massimo danno perché questi settori sono spesso poco protetti”, ha dichiarato Ismael Valenzuela, vicepresidente di Threat Research and Intelligence di BlackBerry.

Lo scorso trimestre, il gruppo di hacker filorussi KillNet ha lanciato un attacco DDoS contro i siti web della Banca europea per gli investimenti (BEI). Questo potrebbe essere dovuto al fatto che l’obiettivo rientra in categorie che si stanno rivelando molto interessanti per gli hacker. In effetti, la maggior parte degli attacchi ha preso di mira i servizi finanziari e la sanità. I siti web della BEI sono rimasti inaccessibili per diverse ore, ma un attacco di questo tipo non provoca danni maggiori.

La Norvegia ha subito conseguenze più gravi a causa di un hack su 12 autorità norvegesi. La violazione ha permesso agli hacker di accedere potenzialmente a dati sensibili. La maggior parte della colpa può essere attribuita a Ivanti, poiché gli hacker hanno ottenuto l’accesso attraverso una vulnerabilità nella soluzione Endpoint Manager Mobile dell’azienda.

Gli hacker anticipano la nuova sicurezza


Anche se va detto che gli hacker escogitano sempre nuovi modi per aggirare gli strumenti di sicurezza, essi anticipano le nuove tecnologie. Lo studio vede che questa volta si riflette un aumento del numero di attacchi informatici al minuto. Lo scorso trimestre sono stati distribuiti 1,7 campioni di malware al minuto, con un aumento del 13% rispetto alla media del trimestre precedente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here