I genitori intentano un’altra azione legale collettiva contro Roblox

0
334
Roblox

Ad agosto è stata presentata un’azione legale collettiva contro Roblox, sostenendo che la piattaforma di gioco facilita il gioco d’azzardo illegale per i bambini, e ora la società è stata citata in un’altra causa civile, questa volta da famiglie che dicono di aver perso una grande quantità di denaro dopo che Roblox aveva detto loro che il sito era “sicuro e appropriato” per i bambini.

La denuncia, depositata presso la Corte Superiore di San Diego, accusa Roblox di “falsa dichiarazione intenzionale e negligente, arricchimento senza causa, violazione della legge californiana sulla concorrenza sleale, della legge sulla pubblicità ingannevole, del Consumer Legal Remedies Act e delle leggi statali sulla protezione dei consumatori”.

La denuncia fa notare che per partecipare alla comunità di Roblox, i giocatori – che spesso sono bambini piccoli – hanno bisogno di usare i Robux, una moneta digitale di cui i bambini non si rendono conto che è legata a una moneta reale, o di cui non possono apprezzare il valore a causa della loro età.

“Roblox è una piattaforma incredibilmente popolare, alla pari di Barbie e Lego come nome di un marchio di una sola parola che suscita fiducia nei genitori e negli educatori. Ma si tratta di una fiducia mal riposta e del tutto immeritata”, ha dichiarato Anne Andrews, socio fondatore di Andrews & Thornton, uno degli studi legali coinvolti nella causa. I genitori devono conoscere i pericoli che i bambini incontrano nel metaverso di Roblox e i bambini devono sapere che quando spendono Robux, stanno spendendo i soldi veri dei loro genitori”.

“Roblox sostiene di andare ‘oltre’ per mantenere i bambini al sicuro, ma i sistemi che monitorano i comportamenti osceni spesso falliscono e la piattaforma rende quasi impossibile per i genitori monitorare, tracciare e quantificare dove e come i bambini spendono i loro soldi”.

Secondo il deposito SEC del 2022, il 60% degli utenti di Roblox ha meno di 16 anni, il 23% ha un’età compresa tra i 9 e i 12 anni e il 22% ha meno di 9 anni.

La causa sostiene che i genitori hanno riscontrato che i loro figli giocavano con “avatar nudi, avatar impegnati in rapporti sessuali e nell’uso di giocattoli sessuali, oltre che in strip club virtuali”. Molti genitori parlano anche di episodi di adescamento sulla piattaforma e di link inviati ai bambini per siti pornografici.

I genitori sostengono che nonostante le linee guida della comunità di Roblox, che affermano: “Se vostro figlio ha meno di 13 anni, rendiamo estremamente difficile per gli estranei su Roblox contattarli”, quasi tutte le protezioni della piattaforma sono disattivate per impostazione predefinita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here