Fifa 2021: hacker rubano il codice sorgente

0
443
Fifa 2021

Lo scorso giovedì un gruppo di hacker violava la rete di Electronic Arts e rubava dati relativi a Fifa 2021.

Fifa 2021: cos’è successo?

Gli hacker si vantavano su alcuni forum online dell’attacco. La notizia, verificata dalla CNN, è ora sulla bocca di tutti. Un gruppo di hacker vìola la rete di Electronics Arts, una delle maggiori società statunitense attive nel settore dei videogiochi. Una nota diffusa dalla società dice che i pirati informatici avrebbero sottratto solo una parte di codice sorgente di un famoso titolo. “Non hanno avuto accesso ai dati dei giocatori e quindi non c’è ragione di ritenere che la privacy di chi gioca sia stata messa a rischio”, dice la nota. Ma circa 780GB di dati relativi a giochi come Fifa, The Sims e Battlefield sono ora nelle mani del gruppo informatico. Tra il materiale sottratto c’è il codice sorgente di Fifa 21 e quello per il “matchmacking” delle partite online sui server.

Fifa 2021: i dati sottratti

“A seguito dell’incidente abbiamo apportato miglioramenti alla sicurezza e non ci aspettiamo un impatto sui nostri giochi o sul nostro business”, dice la nota rilasciata da Electronic Arts. “Stiamo lavorando attivamente con le forze dell’ordine e altri esperti come parte di questa indagine criminale in corso. ovverosia il sistema che viene utilizzato dal videogame per la ricerca di sfidanti Internet con parametri e abilità pari a quelle del giocatore che effettua la richiesta”. I pirati informatici hanno pubblicato alcune schermate su un forum del portale Motherboard che confermavano il possesso del materiale sottratto. Sullo stesso forum invitavano poi gli interessati a contattarli per eventuali offerte di acquisto.

Gli hacker vendono i dati

Gli hacker vendono i dati relativi a Fifa 2021 e i kit di sviluppo software (SDK), che sono quei pacchetti di codice che rendono più snello lo sviluppo di un gioco. La vendita non avviene alla luce del giorno, ma nella parte nascosta del web. È lì, in quello che chiamano Deep Web, che si svolgono le trattative, ed è lì che gli hacker operano. La EA è comunque all’opera con le autorità per riuscire a scovare i pirati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here