Il teardown di JRE Pixel Fold mostra che Google ha tagliato le curve dappertutto

0
323
Google Pixel vs iPhone : cosa Apple deve temere


Gli smartphone erano già dispositivi costosi e fragili prima che i pieghevoli entrassero in scena. Per quanto impressionante sia l’aspetto di questo nuovo hardware, siamo comprensibilmente nervosi per quanto riguarda la qualità di costruzione di ciascuno di questi dispositivi e vogliamo essere sicuri che tutto ciò sia in grado di resistere all’uso a lungo termine. Google ha presentato il suo primo pieghevole, il Pixel Fold, qualche settimana fa. Sfortunatamente, le recensioni hanno lasciato un po’ a desiderare e ora un nuovo teardown del telefono rivela quanto Google sembra aver tagliato le curve.

Il Google Pixel Fold non è il telefono più resistente in circolazione, non c’è dubbio. Zack Nelson, l’uomo dietro JerryRigEverything su YouTube, ci ha mostrato quanto fosse resistente (spoiler: non molto) la scorsa settimana. Ora è tornato con un teardown completo del dispositivo pieghevole di Google, per mostrarci cosa è stato sacrificato per competere con Samsung.

Il telaio della cerniera del dispositivo è in alluminio e non in acciaio inossidabile, come molti recensori hanno affermato. Secondo Nelson, questo spiega perché il Google Pixel Fold si è piegato così facilmente sotto pressione nei suoi test di durata. L’alluminio sembra essere stato utilizzato per rendere il Google Pixel Fold il più sottile possibile.

La fresatura dell’alluminio è un processo più economico rispetto alla fresatura dell’acciaio inossidabile, e quando le maggiori preoccupazioni del pubblico riguardo ai telefoni pieghevoli hanno a che fare con la possibilità che si rompano e si spezzino, vale la pena di fare un passo in più e inserire materiali resistenti nel dispositivo.

Ma non finisce qui: – il metodo di impermeabilizzazione utilizzato da Google impiega un materiale plastico duro, a differenza del composto più elastico utilizzato da Samsung nei Galaxy Z Fold e Flip. La plastica dura è più suscettibile di rompersi e di far penetrare i liquidi nel telefono nel corso del tempo.


Ricordiamo che si tratta di un dispositivo da 1.800 dollari che Google presenta come concorrente dei telefoni Galaxy Z Fold, che stanno per entrare nella quinta generazione. Da quello che possiamo vedere qui, non è chiaro se Google sia pronta a combattere.

La concorrenza in questo mercato non può che essere positiva, ma Google potrebbe aver bisogno di imparare dalla sua apertura poco brillante e continuare a sviluppare la tecnologia per il suo prossimo telefono pieghevole.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here