Google Stadia non convince fino in fondo

Accoglienza piuttosto fredda per la piattaforma di cloud gaming, che sembra mancare di identità

0
734
Google Stadia

Quando Google Stadia è stato rilasciato nel 2019, la community di videogiochi era curiosa di sapere cosa avrebbe portato il gigante dei motori di ricerca. Non si può negare che Google abbia a sua disposizione un enorme sostegno finanziario.

Google Stadia: competere con le grandi case videoludiche, si può?

Ma un nuovo arrivato può tentare di sfidare i tre grandi produttori di console in un momento in cui il gioco è già definito? Le persone sono così fedeli a Sony, Microsoft e Nintendo che non c’è spazio per un altro concorrente. Tuttavia, Stadia è stato rilasciato e occupa un certo spazio nel mercato. Mi sento come se avessimo già percorso questa strada con OUYA (console Android fallita).

Google giura che lo Stadia è una nuova interpretazione di ciò che i giocatori considerano la norma. Tuttavia, la console ha subito una mancanza di interesse e Google ha recentemente annunciato l’annullamento dello sviluppo di prima parte. Cosa sta succedendo con lo Stadia? Sembrerebbe che la scritta sia sul muro per la console. Diamo uno sguardo più approfondito.

La libreria Stadia

Uno dei problemi più evidenti con Stadia che posso vedere in questo momento è la libreria o la sua mancanza. Non c’è niente sulla console che lo separa da altre piattaforme, quell’unica app “killer”. Quando la Sony PlayStation stava stabilendo il dominio negli anni ’90, aveva Crash Bandicoot, Gran Turismo e Twisted Metal solo per citarne alcuni. Lo stesso è accaduto per Sega Genesis con Sonic The Hedgehog e la serie Madden NFL .

La stragrande maggioranza dei giochi Stadia può già essere giocata su altre console, oltre alla piattaforma Android. Ciò significa che Stadia non fornisce nulla di veramente diverso da ciò che è già sul mercato. Questo non vuol dire che Google non avrebbe potuto sviluppare un titolo di gioco killer che sarebbe decollato, ma la mancanza di supporto di prima parte elimina ogni possibilità di un’esperienza unica per la quarta console.

L’importanza di avere una propria console

Fin dagli albori dell’industria dei videogiochi, la console attuale è stata motivo di orgoglio e identità. Dall’Atari 2600 all’elegante Sony PS5, i giocatori sono orgogliosi di avere una bellissima console. Google ha buttato via questa idea e ha reso Stadia un dispositivo di streaming diretto. Mentre il cloud va benissimo, la mancanza di una console fisica fa qualcosa per l’identità di un sistema di gioco che sta tentando di sfidare lo status quo.

Penso che il fatto che lo Stadia non sia altro che un controller Bluetooth abbia lasciato l’amaro in bocca ai videogiocatori. Non c’è niente da risuonare e come tale lo Stadia non è nel radar della maggior parte dei giocatori.

Invece di genitori che escono e comprano ai loro figli un nuovo Stadia, vanno a Walmart o Target e raccolgono gli standard del settore. Google potrebbe aver messo un po ‘più di impegno nella progettazione fisica di una console. Almeno qualcosa di fisico darebbe alle persone un’idea che Google è effettivamente nel settore dei videogiochi.

Un altro problema è il controller, che è del tutto non originale, per non dire altro. Quando ho avuto la possibilità di impugnare il controller Stadia per la prima volta, mi è sembrato uno che avrei potuto ottenere su Amazon per un po ‘di niente. Come giocatori, non siamo stupidi e la mancanza di originalità ha allontanato molte persone. Puoi fare molto di più con le console di gioco a cui abbiamo già accesso.

Stadia…quanto mi costi!

Per quanto riguarda le prospettive future di Stadia, la maggior parte delle persone che dispongono di Internet ad alta velocità operano con un limite di dati. Per il mio, è 1 TB, ma alcuni non sono così fortunati. Poiché Stadia non memorizza i dati, ci vuole MOLTA larghezza di banda per eseguire questa cosa.

Parliamo di 25 GB l’ora se ti piacciono intensamente un titolo come Hitman. Per la maggior parte questo semplicemente non è pratico, in nessun senso della parola. Quella cifra è ottenuta eseguendo un gioco con l’esperienza 4K completa, ma la preoccupazione maggiore rimane la stessa.

Google ha evidenziato il fatto che non devi mai scaricare nulla sulla console, puoi accenderlo e giocare. Ma per la maggior parte non sarà una realtà. So che l’idea di avere una console senza limitazioni di archiviazione può essere allettante, ma in realtà, la larghezza di banda è ancora una merce difficile per la maggior parte delle persone.

Questo potrebbe danneggiare i potenziali utenti interessati a uno Stadia perché non possono giustificare il pagamento di così tanta larghezza di banda. Google potrebbe aver voluto fare una ricerca un po ‘più approfondita, o almeno offrire un’opzione per un dispositivo di archiviazione esterno.

Il bersaglio mancato

A questo punto, lo Stadia è stato relegato nel dimenticatoio, in modo simile a come erano le altre console nei loro ultimi giorni. Prendiamo ad esempio l’OUYA, perché ha subito la stessa sorte. Il ritiro di Google dall’essere un’azienda di giochi significa che Stadia ha un tempo limitato per essere in giro. Raramente lo vedi più pubblicizzato e non ci sono giochi unici di prima parte. Ho potuto vedere lo Stadia entrare nel settore dell’ospitalità dei consumatori, forse come console di gioco per camere d’albergo e clienti aziendali in movimento.

Ma senza un vero supporto first-party, la console non è nemmeno nella stessa lega della concorrenza. Non venderai giocatori sul cloud gaming senza alcuna sostanza reale dietro di esso. Lo Stadia aveva molte potenzialità, soprattutto con il sostegno di Google. Ma sembrerebbe che la scritta sia sul muro e Google sta per passare a iniziative più redditizie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here