“You can’t catch me”: ora puoi evitare la polizia mentre vai a prendere i tuoi figli a scuola su iOS e Android

0
187

Lo sviluppatore Vincent Ogloblinsky prende la pandemia e gli dà una svolta divertente in “You can’t catch me”, un affascinante gioco di inseguimento che è ora disponibile su dispositivi iOS e Android. Come residente di una città frenetica, dovrai evitare la polizia mentre fai del tuo meglio per andare avanti con la tua vita, correndo in giro a fare commissioni come fare gli acquisti necessari o andare a prendere i tuoi figli a scuola.

You can’t catch me: cosa devi fare e non fare nel gioco?

“You can’t catch me” praticamente ti dice tutto sul gioco con il suo titolo da solo: la polizia non si fermerà davanti a nulla per cercare di catturarti in questo luminoso ambiente urbano, quindi devi assicurarti di sfuggirgli o altro pagare una penale. Puoi scegliere di giocare come otto personaggi diversi, ognuno con uno stile divertente e unico che soddisferà i gusti dei diversi giocatori. Quando non sei inseguito dalle autorità, puoi fare una passeggiata nella bellissima città e ammirare i parchi, i giardini o anche solo le strade intorno a te. E se sei pronto per una sfida, puoi affrontare la modalità notturna del gioco e vedere se riesci a ritrovare la strada. Al momento ci sono 15 missioni da completare, con più livelli a venire e nemici più difficili da battere. Se non vedi l’ora di provarlo, puoi scaricare oggi stesso “You can’t catch me” dall’App Store o da Google Play


Le ordinanze comunali stanno finalmente tornando ad Animal Crossing

Come è nato?

Durante il secondo blocco nazionale in Francia, all’inizio di dicembre 2020, ho avuto l’opportunità di presentare mia figlia di 9 anni a molti videogiochi a cui ho giocato durante la mia adolescenza”, afferma Vincent Ogloblinsky dal comunicato stampa ufficiale. “Da scoperta alle discussioni, è nata l’idea per un videogioco sul blocco che stavamo attraversando. Cosa potrebbe esserci di meglio che prendere in giro qualcosa che ha sconvolto le nostre vite per diversi mesi. Poiché lavoro nel dominio ‘digitale’ come architetto di software e ho un tocco di tutto, ho raccolto la sfida che ci siamo posti”, continua. “Dopo diversi mesi tra le fasi di progettazione, sviluppo e test del gioco, siamo lieti di informarvi della disponibilità di questo gioco sulle 2 principali piattaforme mobili.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here