Xiaomi vs Apple: la società cinese supera Cupertino

0
255
Xiaomi vs Apple

Xiaomi ha ottenuto un ruolo di guida nel mercato degli smartphone. Seconda solo a Samsung, la percentuale di vendite della società cinese batte quella del colosso di Cupertino Apple. Questo porta indubbiamente a quella che molti definiscono una “guerra degli smartphone”, che vede una battaglia Xiaomi vs Apple, che al momento sembra vinta dalla società cinese.

Xiaomi vs Apple: è la società cinese ad assumere un ruolo dominante?

Negli ultimi tempi Xiaomi sembra aver ottenuto un ruolo sempre più dominante nel mondo della telefonia, ponendosi inevitabilmente al centro di una cosiddetta “guerra degli smartphone”. Si tratta però di una guerra da cui la società tecnologica cinese esce vincente. Xiaomi ha infatti superato diversi colossi hi-tech statunitensi, tra cui Apple. Dai dati è emerso che nel secondo trimestre del 2021 Xiaomi si è piazzata al secondo posto nell’ambito del parametro di vendite in una classifica di produttori mondiali di smartphone. La precede soltanto il colosso sudcoreano Samsung. La società cinese ha quindi battuto Apple, che si è piazzata al terzo posto.

La società di smartphone cinese è seconda solo a Samsung nella percentuale di vendite

Nel mercato, Xiaomi ha raggiunto una quota del 17% delle spedizioni globali di smartphone nell’arco di tempo che va da aprile a giugno. Si tratta di una crescita pari addirittura all’83% rispetto ai dati dello stesso periodo del 2020. All’interno della classifica, Xiaomi è inferiore a Samsung di soli due punti percentuali. Il colosso sudcoreano ha infatti raggiunto una quota del 19%, con un aumento del 15% rispetto al 2020, come del resto tutti gli anni. Samsung registra infatti una continua crescita su base annua.

Ciò che ha fatto scendere di un gradino sul podio Apple è stata la sua crescita contenuta, pari al +1%. Cupertino si ferma così a una quota di spedizioni pari al 14%. Rilevante, se non in termini di percentuale di vendita, in termini di crescita, è il risultato di Oppo. Questa società ha visto infatti un incremento pari al 28% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

A giocare un ruolo chiave è la fascia di prezzo dei prodotti Xiaomi

Secondo gli esperti di Canalys, Xiaomi sta facendo crescere con rapidità la sua attività all’estero. Su base annua, le spedizioni hanno visto un aumento pari al 300% in America Latina e del 50% in Europa. Il report dell’analisi rileva che la fascia di prezzo dei prodotti Xiaomi è stato un fattore trainante verso questo successo. Al momento uno smartphone prodotto da Xiaomi costa infatti mediamente 75 punti percentuali in meno rispetto a un iPhone.


Leggi anche: Xiaomi potrebbe essere al lavoro su un concorrente del Galaxy Z Flip

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here