Un veterano di Call of Duty lascia Raven Software

0
384
Un veterano

Un veterano da 14 anni della serie Call of Duty ha lasciato Raven Software, uno dei tanti studi responsabili della serie.

Cosa è successo a questo ‘veterano’ di Call of Duty?

Un membro dello staff di Raven Software che ha lavorato principalmente ai giochi Call of Duty per 14 anni ha lasciato lo studio. Il produttore esecutivo senior Ryan Burnett ha annunciato su Twitter che lunedì 12 aprile è il suo ultimo giorno in studio. Non ha detto quale sarà il suo prossimo lavoro.

La pagina Linkedin di Burnett elenca dieci diversi giochi Call of Duty come progetti su cui ha lavorato, tra cui Warzone, Black Ops 4, WWII e Modern Warfare Remastered. Ha lavorato come programmatore tecnologico prima di passare a un ruolo di produttore / project management, dove è diventato lentamente più anziano nel corso degli anni con l’azienda.

Sparatutto ma non solo

Sebbene Raven Software si sia fatta un nome per la prima volta con sparatutto in prima persona come Heretic, Hexen e Soldier of Fortune  ha servito principalmente come studio di supporto di Call of Duty dal 2010.

Nel 2019, i rapporti suggerivano che Raven e altri sviluppatori CoD Sledgehammer avrebbe dovuto guidare lo sviluppo di Call of Duty 2020, ma quei piani sono stati affondati e Treyarch è stato scelto per guidare lo sviluppo. Quel gioco alla fine divenne Call of Duty: Black Ops Cold War , con Treyarch e Raven che collaboravano allo sviluppo.

In altre notizie su Warzone, l’evento zombi in corso nel gioco continua a peggiorare. I giocatori hanno visto le armi nucleari, che si vociferavano da tempo, cadere dal cielo, ma a quanto pare era solo un bug. Inoltre, un recente aggiornamento ha aggiunto un nuovo fucile da cecchino sia a Cold War che a Warzone.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here