Samsung Galaxy Z Fold4: appare su Geekbench con le specifiche

0
155

il Galaxy Z Fold4 che sarà presentato insieme al Flip4 è passato da Geekbench, confermando le specifiche chiave del processo.Il Samsung Galaxy Z Flip4, che dovrebbe diventare ufficiale il 10 agosto, è stato avvistato su Geekbench il mese scorso. Con il SoC Snapdragon 8+ Gen 1, Android 12 e 8 GB di RAM.

Sottoposto a benchmark: Samsung Galaxy Z Fold4

Ha la designazione del modello SM-F936U, suggerendo che sia la versione statunitense. L’unità esegue Android 12 e ha il chip Snapdragon 8+ Gen 1 al timone con 12 GB di RAM. E questa potrebbe essere l’unica opzione RAM poiché il Galaxy Fold3 è dotato anche di una singola opzione da 12 GB di RAM e non pensiamo che Samsung lancerà un modello da 16 GB di RAM.

Mentre è probabile che la quantità di RAM rimanga la stessa

Samsung dovrebbe aumentare lo spazio di archiviazione massimo da 512 GB su Fold3 a 1 TB su Fold4. Si dice anche che il Fold4 sia più leggero del Fold3 ma abbia una batteria da 4.400 mAh, le stesse dimensioni del Fold3. Le voci affermano anche che lo schermo pieghevole del Samsung Galaxy Fold4 avrà una piega meno prominente e avrà un aspetto più liscio di quello del Fold3. Qui il video promo:

Pare che il software di Samsung Galaxy Z Fold4 introdurrà una nuova esperienza

Volta a semplificare in modo radicale il multitasking: basterà infatti uno swipe per attivare la modalità split screen. I dettagli precisi non sono noti in questa fase, ma rassicura sapere che la fonte è Ice universe, uno dei leaker più attendibili soprattutto quando si parla del produttore sudcoreano. La fonte dice che la funzionalità sarà disponibile anche su Z Flip 4, ma è chiaro che date le dimensioni e il segmento di riferimento è molto più rilevante per il Fold.

Galaxy S2 FE: ecco il nuovo smartphone della Samsung

Allo stato attuale: Samsung Galaxy Z Fold4 

Per attivare lo split screen sugli Z Fold 3 è necessario fare uno swipe dal margine destro per richiamare la barra dedicata, trascinare una delle app supportate in una metà dello schermo, poi ripetere l’intero processo per la seconda app, come dimostra il video ufficiale. Purtroppo la fonte non descrive in modo preciso come funzionerà la nuova UX. Resta da capire se sarà resa compatibile anche con i pieghevoli di precedenti generazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here