Record d’asta per Super Mario Bros. a Dallas

0
139

Parliamo di una copia perfettamente sigillata del gioco del 1986 Super Mario Bros. Venduta all’asta a Dallas, lo scorso venerdì, ha infranto il record per la cifra più alta pagata per un videogioco: il prezzo finale infatti è arrivato a 660.000 dollari.

Un record iconico?

L’asta si è tenuta all’Heritage Auctions di Dallas, e la cifra, come abbiamo visto, è enorme. Il gioco stesso però è iconico, e non solo per la sua età: ad esempio, ha ricevuto un voto di 9.6/A+ dalla società di classificazione dei videogiochi Wata. Questo l’ha reso “la copia più bella conosciuta per essere stata classificata professionalmente per l’asta”, ha fatto sapere Heritage. Oltretutto si tratta di una versione modificata del gioco, in tiratura limitata: tutte qualità che ne hanno accresciuto il valore.


Super Mario Bros: all’asta una copia del gioco


Riscoperte importanti

Il venditore ha deciso di rimanere anonimo, ma ha fatto sapere che il gioco era stato acquistato negli anni Ottanta come regalo di Natale e poi chiuso in un cassetto. E lì è rimasto fino alla sua riscoperta, all’inizio di quest’anno. “E’ rimasto in fondo alla scrivania del mio ufficio per tutto il tempo dal giorno in cui l’ho acquistato” ha spiegato. Il precedente record per un gioco originale di Super Mario era di 156.000 dollari, lo scorso novembre: prima ancora di 114.000, a luglio.

Risorse alternative

Questo è ciò che si chiama mercato delle risorse alternative, e comprende oggetti come carte collezionabili e varie forme di cimeli sportivi. Un esempio è un rookie O-Pee-Chee Wayne Gretzky, pagato a dicembre ben 1,29 milioni di dollari e stabilendo un record per la vendita di una carta da hockey. Successivamente, a gennaio, una rara carta da debuttante Topps Mickey Mantle del 1952 è stata venduta per 5,2 milioni di dollari, la più alta di tutti i tempi. Cifre che appaiono incredibili, ma che non sono nemmeno così rare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here