Nintendo Switch e l’estate non vanno d’accordo

0
155

Nintendo Switch e l’estate non vanno proprio d’accordo. In realtà la tecnologia tutta, soffre molto le alte temperature ed è per questo che per non far surriscaldare i dispositivi è necessario prendere precauzioni. A cosa fare attenzione se si è in possesso di una console Nintendo?


Legend of Zelda di Nintendo: prezzo da record mondiale all’asta


Perchè il Nintendo Switch e l’estate non vanno d’accordo?

Chiunque sia in possesso di un dispositivo elettronico, avrà sicuramente notato come questo, in estate, raggiunga l’incandescenza in pochi minuti. Non c’è nulla di cui preoccuparsi perchè date le alte temperature è tutto nella norma. Il Nintendo Switch, ad esempio, fa parte di quel gruppo “da tutelare” quando il clima comincia a diventare afoso. Le linee guida e le raccomandazioni sul trattamento di tale console, arrivano direttamente dall’azienda produttrice giapponese. Meglio utilizzare il gioco ad una temperatura compresa tra i 5 e i 35 gradi Celsius. Così facendo si eviterà il surriscaldamento, fenomeno che è inoltre evidente dato che il dispositivo diventerebbe bollente. Il Nintendo potrebbe anche entrare in modalità standby per raffreddarsi e poi raggiunta la temperatura per lui ideale, ripartire. L’azienda spiega che si può contrastare il surriscaldamento anche lasciando fluire l’aria dalle porte di scarico nel retro della console. Sarebbe poi utile sistemare il gioco in una stanza che mantenga un clima fresco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here