Netflix nei videogiochi: ecco cosa ha fatto la piattaforma di streaming

0
346

Apple, Microsoft, Sony e Google hanno tutti cercato di creare un “Netflix per i giochi”, offrendo accesso illimitato a una libreria di titoli per una quota mensile fissa. Ma un numero crescente di rapporti suggerisce che potrebbero essere propio la società di streaming a dargli il colpo di grazia. Esiste un progetto che vede Netflix nei videogiochi.

Netflix nei videogiochi: cosa sta progettando la piattaforma di streaming?

Netflix si è avvicinata ai dirigenti dell’industria dei giochi per unirsi a loro e guidare la creazione di un servizio di giochi in abbonamento. Almeno questo è quello che riportano il sito di notizie tecnologiche The Information e Reuters. I videogiochi non sono completamente estranei al servizio di streaming. Ha dato in licenza alcune delle sue proprietà interne, tra cui Stranger Things e The Dark Crystal, agli sviluppatori per creare giochi in passato. E la società ha prodotto una gamma crescente di “film interattivi”, tra cui Black Mirror: Bandersnatch e Unbreakable Kimmy Schmidt: Kimmy vs the Reverend, che impiegano semplici meccaniche di videogiochi e una leggera interattività per creare un’esperienza accessibile.

I pareri di Netflix

I membri amano anche impegnarsi più direttamente con le storie che amano“, ha detto un portavoce, “attraverso spettacoli interattivi come Bandersnatch e You vs Wild, o giochi basati su Stranger Things, La Casa de Papel [Money Heist] e To All the Boys. Quindi siamo entusiasti di fare di più con l’intrattenimento interattivo“. Tuttavia, la nuova offerta è in una fase molto iniziale, con i dirigenti che si concentrano su Apple Arcade come potenziale concorrenza. Gli utenti di quel servizio, esclusivo per gli iPhone, iPad, Mac e AppleTV di Apple, pagano una quota fissa mensile di 4,99 sterline per l’accesso a una libreria di giochi scaricabili, che abbraccia generi e target di pubblico. Apple impone regole severe agli sviluppatori, vietando loro di monetizzare i loro giochi attraverso acquisti in-app o pubblicità, al fine di cercare di mantenere Arcade un servizio premium.


Xbox Live Gold giugno 2021: cosa c’è di nuovo?


Netflix nei videogiochi svilupperà in proprio?

Una decisione chiave che non è ancora stata finalizzata è se un servizio di gioco in abbonamento richiederebbe anche a Netflix di sviluppare giochi in proprio. Apple Arcade è riempito interamente da sviluppatori di terze parti, ma altri abbonamenti di gioco si basano su esclusive di prima parte per guidare le iscrizioni. Microsoft, con il suo servizio Game Pass, e Sony con PlayStation Now e PlayStation Plus tentano gli utenti con l’accesso a successi come Halo e God of War. I tentativi di Google di entrare nel mercato, con la sua piattaforma di streaming di videogiochi Stadia, sono stati relativamente infruttuosi, un fatto attribuito da molti alla mancanza di titoli esclusivi. Allo stesso modo, Netflix non ha ancora deciso se il suo servizio di gioco utilizzerà la tecnologia di streaming, come quella sperimentata da Stadia e utilizzata da alcuni servizi di Microsoft e Sony, o se creerà applicazioni da scaricare sui dispositivi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here