La nuova piattaforma Snapdragon di Qualcomm è costruita per occhiali sottili a realtà aumentata

0
315

Se le aziende vogliono realizzare occhiali per la realtà aumentata che si desidera indossare, hanno bisogno di chip potenti ma che non richiedano una grande batteria sulla testa. Qualcomm pensa di poter aiutare. L’azienda ha presentato una piattaforma Snapdragon AR2 Gen 1 costruita pensando agli occhiali AR sottili. Secondo quanto riferito, il design multi-chip offre prestazioni AI 2,5 volte superiori a quelle del progetto di riferimento dell’azienda basato su XR2, pur utilizzando la metà della potenza. Si potrebbero avere occhiali che rilevano in modo intelligente gli oggetti presenti nella stanza, pur rimanendo abbastanza sottili e leggeri da poter essere utilizzati per ore e ore.

Come funziona il chip Snapdragon

Secondo Qualcomm, parte del trucco consiste nel distribuire il carico di calcolo sulla montatura degli occhiali. Il processore AR primario, basato su 4 nm, comprende una CPU, l’elaborazione Tensor AI, la grafica e i motori per funzioni come l’analisi visiva. Può supportare fino a nove telecamere simultanee per il tracciamento del corpo e del mondo circostante. Un co-processore in un’altra parte degli occhiali include un acceleratore AI per compiti come il tracciamento degli occhi e la visione computerizzata, mentre un terzo chip gestisce la connettività alle reti e ai telefoni. In questo modo non solo si bilancia meglio il peso, ma si ottengono anche circuiti stampati più piccoli e meno cavi rispetto a quelli di un singolo chip.

Il wifi

Anche il networking è importante, secondo Qualcomm. Come lo Snapdragon 8 Gen 2 nei telefoni, l’AR2 Gen 1 è una delle prime piattaforme a supportare il WiFi 7. Questo aspetto è fondamentale non solo per fornire un servizio di rete di qualità, ma anche per garantire una maggiore flessibilità. Questo è fondamentale non solo per fornire una grande larghezza di banda per la connessione a un telefono (fino a 5,8 Gbps), ma anche per ridurre la latenza (meno di 2 ms per il telefono, secondo Qualcomm). Insieme alla riduzione dei lag nel processore e nel co-processore, l’esperienza dovrebbe essere più naturale e reattiva. L’hardware costruito su AR2 Gen 1 è in “vari stadi” di avanzamento presso diverse aziende famose, tra cui Lenovo, LG, Nreal, Oppo e Xiaomi. È importante notare che Microsoft ha contribuito ai requisiti della piattaforma. Non stupitevi se un giorno utilizzerete AR2 per la collaborazione virtuale in Mesh, per non parlare di altre applicazioni e servizi Microsoft.

Le novità audio

Qualcomm ha anche introdotto aggiornamenti significativi alla sua tecnologia audio. Le nuove piattaforme S3 Gen 2 Sound e S5 Gen 2 Sound promettono di rendere più comuni le più recenti tecnologie di ascolto, tra cui l’audio spaziale con tracciamento della testa, una latenza inferiore per i giochi e l’ultima versione della cancellazione attiva del rumore adattiva (si pensi alle modalità di trasparenza presenti in alcuni auricolari). I prodotti reali non saranno disponibili prima della seconda metà del 2023, ma questi chip potrebbero democratizzare funzioni che in precedenza erano riservate ad auricolari e cuffie più costosi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here