iPhone: Apple annuncia il programma di riparazione self-service

0
244
iPhone: Apple annuncia il programma di riparazione self-service

In un comunicato stampa Apple ha annunciato che a partire dal 2022 sarà disponibile il programma di riparazione self-service per iPhone. Il programma si chiama Self Service Repair e permetterà ai clienti di porre rimedio ai problemi del proprio dispositivo, accedendo alle parti originali e agli strumenti Apple. L’azienda ha tuttavia sottolineato che le riparazioni autonome potranno essere effettuate solo se si hanno competenze tecniche.

Apple presenta il programma di riparazione self-service per iPhone?

Apple ha annunciato il programma di riparazione self-service. L’azienda di Cupertino, che per anni è stata contraria alle riparazioni effettuate al di fuori dei servizi autorizzati da Apple, ha presentato Self Service Repair. Il programma sarà attivato ufficialmente a partire dal 2022 e sarà disponibile per i modelli di iPhone 12 e Phone 13. Il programma sarà operativo all’inizio solo negli USA. Nel corso dell’anno sarà attivato anche nei vari Paesi, compresa l’Italia. Secondo quanto riferito, Apple si concentrerà sui componenti più richiesti nelle riparazioni, come display, jack delle cuffie, batteria e fotocamere.

L’azienda ha affermato che al cliente verrà fornito un manuale di riparazione, che generalmente include istruzioni dettagliate per identificare i problemi e le importanti istruzioni passo passo per lo smontaggio e il rimontaggio dei dispositivi. Il programma offrirà anche un negozio online per ordinare le parti e gli strumenti necessari. Sarà possibile inoltre spedire le parti danneggiate che verranno riciclate e sarà accreditato un debito da spendere nei negozi Apple.

Apple ha tuttavia sottolineato che il programma Self Service Repair è solo per persone esperte. L’azienda di Cupertino ha affermano che è “pensato per persone specializzate nell’assistenza tecnica che hanno le competenze e l’esperienza richieste per riparare dispositivi elettronici”. Per tutti gli altri, quindi, è bene rivolgersi a un fornitore di assistenza tradizionale.


Leggi anche: Apple: visore per la realtà virtuale presto sul mercato?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here