FLoC: Google ci tiene alla privacy degli utenti

0
151

Recentemente nel mondo della tecnologia, il tema della privacy è stato al centro di diverse discussioni. La società in cui viviamo va molto veloce e proteggere i dati degli utenti è fondamentale, che si tratti di motori di ricerca o social media. Google prossimamente rilascerà una funzione chiamata FLoC per tutelare la privacy.


Google migliora l’accessibilità di Docs per i lettori braille


Come funziona FLoC?

Google ha sempre dichiarato che i propri clienti vengono prima di ogni cosa e così anche la loro privacy. Per questo il colosso americano della tecnologia sta cercando di accelerare i tempi per rilasciare la sua nuova funzionalità: FLoC. Questa nuova funzione è tutta incentrata sul controllo della privacy per la pubblicità e su diverse politiche riguardanti i cookie. Google sta attualmente testando la tecnologia Federated Learning of Cohorts per Chrome, che è l’estensione della sigla FLoC, e spera di rilasciarla nel 2023. In precedenza il periodo fissato per il “debutto” della funzione, era la fine del 2022 ma un tempo così prossimo non sembra essere possibile. Quando questa funzione proposta da Google comincerà ad operare, l’azienda statunitense si libererà finalmente di tutti quei cookie “ingombranti” che rallentavano solamente i sistemi. Per quanto riguarda FLoC, si respira ancora un po’ di scetticismo ed è per questo motivo che la funzione non realizzerà test diffusi fino al terzo trimestre di quest’anno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here